Mercato, sfuma il ritorno di Giannò a Foligno. In prova Betti

L'ex Falchetto è stato girato in prestito al Grosseto. Armillei vuole dei rinforzi sulle corsie difensive e si guarda anche alla Primavera del Chievo Verona

Michele Cuccagna (foto Cardinali/folignocalcio.net)

Niente ritorno di Alessandro Giannò al Foligno. Dopo la cessione dell’esterno sinistro alla Triestina, Michele Cuccagna ha provato a riportarlo in biancazzurro con la formula del prestito. La Triestina, infatti, ha scelto di mandare Giannò a farsi le ossa altrove, visto che avrebbe trovato poco spazio alla corte di Pillon. Il Foligno ci ha sperato fino all’ultimo. Impossibile vincere la concorrenza della serie C. La scelta della Triestina è infatti caduta sul Grosseto, dove Giannò troverà un altro ex falchetto come il tecnico Lamberto Magrini.
Che qualcosa si fosse inceppato nell’operazione del ritorno di Giannò lo si era intuito nelle ultime ore. Una risposta dalla Triestina era attesa nella serata di lunedì. Il direttore sportivo Mauro Milanese ha però preso tempo. Questo è stato un primo segnale che sulle tracce del terzino sinistro c’erano altre società.
Sulle corsie di difesa Armillei ha bisogno di rinforzi. Per questo Cuccagna si sta già muovendo con un piano B. Per la fascia sinistra si guarda alla Primavera del Chievo Verona. Dall’altra parte, come alternativa a Colarieti, è in prova da un paio di giorni il 2000 Lorenzo Betti, ex Avellino. Una scelta dovrà essere fatta in fretta. Il Foligno, infatti, è atteso domenica dalla trasferta a Sinalunga, poi Scandicci mercoledì e Pianese tutto in una settimana.

Logo rgu.jpg

di Simone Lini

Aggiungi un commento