A Nocera Umbra il ritiro delle nazionali italiane di scherma

L’iniziativa è stata presentata alla Bit di Milano. Bontempi: “Ci sentiamo molto vicini a questa disciplina sportiva che ha dato e continua a dare grande impulso al nostro territorio”

Da sinistra Giovanni Bontempi e Giorgio Scarso

“L’Umbria è in piedi e proviamo a ripartire”. Lo ha detto il sindaco di Nocera Umbra, Giovanni Bontempi, intervenendo alla Borsa internazionale del turismo di Milano. Iniziativa alla quale la città delle Acque ha preso parte in virtù dell’adesione a “City Partner Fis”, progetto promosso dalla Federazione italiana di scherma e che, proprio in occasione della Bit, è stato presentato a tour operator ed esperti del settore turistico. Dopo l’estate, infatti, Nocera Umbra ospiterà il ritiro delle nazionali italiane di spada maschile e femminile. Appuntamento che servirà per dare nuovo slancio al turismo nocerino e per far conoscere meglio al grande pubblico il borgo guidato da Giovanni Bontempi. “Ci sentiamo profondamente legati alla scherma italiana - ha dichiarato il primo cittadino - che, nonostante il momento, ha confermato gli eventi che hanno già dato e continueranno a dare uno straordinario impulso positivo all’economia del nostro territorio”. La Federazione italiana scherma, dunque, non è nuova ai soggiorni nocerini. Già la scorsa estate, infatti, la città delle acque aveva ospitato i campus estivi di scherma, oltre a quelli di musica, che - come sottolineato dal sindaco Bontempi - “hanno anche allietato le serate del nostro centro storico”. Nocera Umbra, quindi, torna ad essere protagonista di questa disciplina, assieme alle città di Foggia e Cagliari. “Grande merito va ascritto alle società dei territori interessati ed alle istituzioni cittadine - ha dichiarato il presidente della Fis, Giorgio Scarso, intervenendo alla Bit - realtà che si sono rivelate sensibili a questo specifico progetto, intravedendone le potenzialità - ha concluso - e mettendo a frutto l'opportunità di ospitare un evento schermistico".

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento