Nuccilli, il "Lotito" di Foligno: "Torniamo tra i pro e cittadella dello sport"

L'imprenditore romano del settore edile e delle pulizie si presenta in biancazzurro: "Non voglio soci, soldi solo miei"

Nuccilli alla presentazione con Damaschi (foto Alessio Vissani)

“Non scappo da nessuna parte, nonostante l’amarezza sono qui a disposizione per qualsiasi supporto”, con queste parole Roberto Damaschi ha passato il testimone al nuovo presidente Alessandro Nuccilli. Una trattativa lampo, risolta in sede notarile già nella giornata di lunedì, ma tenuta nascosta in vista della partita di Coppa a San Giovanni Valdarno. Romano, titolare di imprese edili, di pulizia e alimentari, Nuccilli sembra avere lo stesso identikit del presidente della Lazio Lotito, se non fosse per una smodata passione per i colori giallorossi. Infatti, scherzando ha poi  sostenuto “Ho scelto questa piazza perché mi è vicina e perché è piena di romanisti”.

 L’incontro con il sindaco non è ancora avvenuto, ma il primo obiettivo dichiarato riguarda proprio la città di Foligno: “Voglio costruire una cittadella dello sport al Campo di Marte, con una foresteria, un ristoro e una centro medico a disposizione non solo degli sportivi”. Passando al calcio giocato, riguardo alla stagione in corso per ora non verrà toccato lo staff tecnico, con la speranza di raggiungere la quinta posizione. “In caso di vittoria dei play off sarò il primo a presentare una domanda di ripescaggio, perché problemi economici non ce ne sono, in primis per la fideiussione richiesta dalla Lega”. Comunque, afferma Nuccilli, “Sto già lavorando per il prossimo anno, voglio partire in ritiro prima di tutti e vincere il campionato già a Natale, perché non vedo grandi squadre in questo girone. Foligno non merita la Serie D.” C’è, a dire il vero, un po’ di scetticismo intorno al nuovo presidente, dovuto ai contatti avuti con alcune società poi fallite, su tutte il Parma di Manenti. “Ho incontrato sempre chiacchieroni nel calcio, che poi però sono finiti male. Questo dimostra che erano loro a sbagliarsi. Invece Roberto è stato molto serio, ed io sono qui per fare un investimento per vincere”. Circa il rapporto con il territorio ha precisato “Gli imprenditori fanno parte del progetto, ma non ho bisogno di né di finanziamenti né di soci, preferisco gestire la società da solo.” Nella serata di oggi è in programma un incontro per conoscere squadra e staff tecnico. Rivolgendosi ai tifosi ha detto “Dimostratemi quello che valete venendo allo stadio Domenica, io ci sto mettendo la faccia e non voglio prendere in giro nessuno”.

Logo rgu.jpg

di Alessandro Ronci

Aggiungi un commento