Perugia ai playoff, il folignate Matteo Trabalza tra le armi in più dei Grifoni

Al fisioterapista nato all'ombra del Torrino il compito di salvaguardare i muscoli biancorossi. Dopo tanta gavetta la prestigiosa chiamata della serie B

Matteo Trabalza con il Perugia

Toccherà al folignate Matteo Trabalza salvaguardare i muscoli dei Grifoni in vista dei playoff di serie B. Domani inizieranno gli spareggi promozione, con il Perugia del neo tecnico Alessandro Nesta che è pronto a dare battaglia sognando un posto in serie A. Primo avversario il Venezia di Pippo Inzaghi. In vista del delicato match di domenica sera, i biancorossi possono contare sulle capacità di Matteo Trabalza, arrivano a Perugia nel girone di ritorno. Da quando c'è lui, che collabora con il folto e professionale staff biancorosso – coincidenza o no –, la squadra del capoluogo ha cambiato passo. Da un campionato che stava per diventare anonimo, i Grifoni sono riusciti a risalire la china fino all'accesso ai playoff. Per il fisioterapista nata e cresciuto all'ombra del Torrino è un'occasione importante di mettersi in mostra in una realtà come quella della serie B. Trabalza ha iniziato la sua gavetta nella stagione 2008/2009 nella formazione Berretti del Foligno allenata da Andrea Mosconi. Già in quel periodo Matteo Trabalza aveva fatto qualche apparizione in prima squadra. Chiamata tra i “grandi” arrivata nel campionato di serie C1 con Salvatore Matrecano in panchina. Poi anche l'ottima esperienza con il Foligno guidato da Federico Nofri che in serie D ha “rischiato” di vincere il campionato se non fosse che in quell'anno lì la Pistoiese riuscì a compiere un'autentica cavalcata trionfale. Oltre all'attività sul campo, Matteo Trabalza passa le sue giornate nello studio folignate di medicina dello sport “Antiage” del dottor Giovanni Boni. Dopo essersi laureato in fisioterapia, Trabalza ha ottenuto anche un master in posturologia a Tor Vergata. Ora il suo percorso prosegue con la scuola di osteopatia Icom di Milano. Diversi gli atleti che si affidano alle mani di Matteo Trabalza, come la podista Laura Biagetti e la tennista Claudia Giovine. Con loro, anche l'intero team del Foligno Rugby. Il sogno di Matteo Trabalza è quello di lavorare sulla medicina dello sport in campo pediatrico. Nel frattempo dalla sua penna sono uscite anche alcune pubblicazioni su riviste scientifiche, come quella riportata dal libro “Approccio multidisciplinare alla valutazione e alla preparazione fisica del tennista”.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento