Quarta: "il prossimo capocannoniere di serie D? Tifo Urbanelli"

SERIE D/GIRONE E. L'ex direttore del Castelrigone dice la sua sulla situazione in campionato delle formazioni umbre, elogiando l'attaccante folignate Urbanelli

Luca Quarta

Il girone E di serie D visto da Luca Quarta. L'ex direttore sportivo del Castelrigone è intervenuto ai microfoni di Radio Gente Umbra nella trasmissione "Golden Gol" ed ha parlato della situazione delle umbre nel campionato di serie D. Quarta è stato sabato pomeriggio al "Blasone" a vedere il derby tra Foligno e Villabiagio. Queste sue impressioni. “Con un risultato di 3-0 c'è poco da commentare su chi ha meritato. Ho visto il Foligno abbastanza organizzato e ben messa in campo. Il Villabiagio mi è sembrato invece un po' individualista – sottolinea l'ex diesse del Castelrigone – nonostante il risultato, la squadra di Grilli nel secondo tempo ha avuto quattro nitide palle gol. Il Foligno è sembrato comunque padrone del campo, c'è da dire anche che i Falchetti hanno sofferto sui calci piazzati perché il Villabiagio le ha prese tutte”. Cosa ti piace di questo nuovo Foligno? “La tranquillità, nonostante qualche assenza la squadra ha giocato tranquillamente senza subire il problema della mancanza di giocatori blasonati. La rosa è ampia ed è un buon gruppo – spiega Quarta – devo fare i complimenti a Monaco, figlio di un mio ex compagno di squadra (Walter ndr) quando giocavo a Lecce. Faceva parte della famosa 'covata' Conte, Moriero, Monaco eccetera”. E sulla serie D? “E' un campionato livellato per un paio di motivi. Primo perché la Robur Siena ed il Poggibonsi hanno fatto le squadre in corsa. In questo momento il Foligno deve approfittarne per allungare in classifica. – afferma Luca Quarta – Per quanto riguarda il Sansepolcro, gli auguro di mantenere questa classifica visto come stanno andando le altre umbre. Peccato vedere tutte quelle formazioni della nostra regione così in basso in classifica, ma quando hai così tante squadre in un solo campionato rischi di pagare dazio. Quest'anno le squadre sono state fatte con molta oculatezza, guardando magari di più al portafoglio che ai nomi – prosegue Quarta – mi auguro però che sia una cosa passeggera”. Quest'anno in Umbria non ci sono due grandi bomber passati anche per Castelrigone, ovvero Tranchitella e Di Paola. Chi sarà allora il prossimo cannoniere in serie D? “Mi auguro che Tranchitella, magari a dicembre, possa tornare in Umbria visto che lui è un corregionale acquisito – afferma – altrimenti spero che Urbanelli possa vincere la classifica, arrivando a quelle doppie cifre che merita visto quanto lavora”.  

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Contributi audio: 

Aggiungi un commento