Verso Foligno-Ducato, l'ex Falchetto Cavitolo: "Giocare al 'Blasone' è sempre un'emozione"

Dopo la gara di Coppa con la maglia degli spoletini, il folignate doc è pronto a tornare tra la "sua" gente: "Dobbiamo salvarci, combatteremo ogni domenica per l'obiettivo"

Cavitolo esulta al gol contro la Massese (foto Alessio Vissani)

Domenica al “Blasone” sarà di scena Foligno-Ducato, la sfida che rievoca le grandi battaglie dello scorso anno che hanno portato le due squadre ad essere promosse in Eccellenza. Sarà la sfida soprattutto di Mattia Cavitolo, beniamino della tifoseria biancazzurra che indossa la maglia della squadra spoletina, intervenuto telefonicamente a "il Nido del Falco".

Ripartiamo da quel Foligno Ducato di Coppa in cui il Blasone ti ha acclamato...

La partita di Coppa è stata super emozionante, così come è stato emozionante rivedere il mio pubblico che mi ha tributato una grande accoglienza addirittura dedicandomi uno striscione. Colgo l'occasione per ringraziarli ancora una volta. Certo il risultato purtroppo è andato a vantaggio del Foligno, ma meritatamente direi. MI ricorderò sempre di quella partita.

Che differenza ci sarà con quella partita?

Durante la Coppa eravamo in piena preparazione e dopo la partita con l'Angelana non avevamo fatto turn-over quindi eravamo molto sulle gambe. Loro sono stati superiori, ma nel secondo tempo siamo riusciti a riequilibrare la sfida, anche se il nostro portiere ha commesso un errore grave ed è andata così. Ripartiremo dai secondi 45 minuti.

Avete collezionato 6 punti in quattro partite, due vittorie e due sconfitte, come giudichi l'avvio di campionato?

L'inizio è positivo a parte la partita a Ellera che è da dimenticare per tanti errori individuali di tutta la squadra. Anche la partita di Lama ci è andata un po' di traverso, abbiamo sofferto perché in casa loro non è facile giocare, poi l'arbitro ha assegnato un'espulsione troppo severa. Ci siamo portati dietro questo strascico anche nella partita con l'Ellera e si è sentito.

Come sta andando la tua avventura alla Ducato?

Mi trovo molto bene, perché è una squadra giovane e conosco molti giocatori che mi hanno accolto benissimo. Più il tempo passa più mi inserisco nelle loro trame di gioco, già a partire da domenica siamo migliorati e anche io ho cominciato a inserirmi bene nei meccanismi.

Quale sarà il vostro obiettivo?

Il nostro obiettivo è la salvezza, faremo la guerra ogni domenica sia in casa che fuori, a partire dalla partita con il Foligno. Non dobbiamo mai sentirci forti e lottare sempre, confidando poi nelle giocate di noi che siamo lì davanti.

 

E' possibile riascoltare l'intervista a Mattia Cavitolo attraverso questo link: https://youtu.be/ihG9gV8dO3U

Logo rgu.jpg

di Alessandro Ronci

Aggiungi un commento