Voluntas Spoleto-Città di Foligno: sale l'attesa per il derby

Al "Comunale" in palio più di tre punti. Falchetti costretti a vincere per non perdere di vista la vetta, biancorossi pronti al riscatto dopo un periodo difficile

Menchinella festeggia con Vegnaduzzo la rete alla Voluntas Spoleto (foto Alessio Vissani)

Inizia a farsi piuttosto calda l'aria tra Spoleto e Foligno in vista del derby di domenica, valido per l'ultima gara del girone di andata. La partita giunge in un momento delicato per entrambe le squadre, anche se per motivi diversi. Da una parte il Foligno, a caccia di punti per la continuità dopo esere riuscito a rompere la stregoneria dell'"Enzo Blasone". Guardando i numeri, la squadra di Battistini può ben sperare, avendo sempre vinto gli ultimi quattro confronti lontano da casa. Dall'altra parte lo Spoleto, fanalino di coda del torneo che cerca di lasciarsi alle spalle i problemi societari. In settimana è stato annunciato l'avvicendamento alle leve di comando, con Riccardo Ciambottini che ha preso il posto di Pecorelli. Il nuovo presidente, ai microfoni del portale Spoletosport.it, ha rassicurato tutti circa l'utilizzo dell'impianto spoletino, con la presenza dei tifosi ospiti che sembra essere ormai certa. Non ha poi perso tempo in altre dichiarazioni ed ha lanciato subito il guanto di sfida: "Speriamo di fare questo sgambetto al Foligno!". Per i Falchetti invece si è fatto sentire un più diplomatico Cavitolo, cui tocca il ruolo dell'ex di turno: "Sono stati cinque anni che mi hanno fatto crescere molto, grazie ai quattro mister che ho avuto sono maturato non solo come calciatore ma come uomo" .Intanto le due società si stanno muovendo sul mercato, con il diesse Aglini attivissimo per cercare di ricostruire una rosa il più possibile competitiva. In biancorosso si sono accasati Veneroso e il portiere classe '97 Bazzucchi. Tornando alla città della Quintana, il diesse Arcipreti sta cercando il sostituto di Santucho, la cui stagione sembra già volta al termine. In uscita Esposito e Luparini, mentre si attendono i botti, che potrebbero arrivare dai calciatori svincolati. Comunque vada, in sfide come queste il divario tecnico potrebbe passare in secondo piano, lasciando spazio all'agonismo. L'attesa sta per finire, appuntamento al "Comunale" di Spoleto alle 14.30, in palio ci sono ben più di tre punti: il conto delle vittorie recita sette pari.

Logo rgu.jpg

di Alessandro Ronci

Aggiungi un commento