Non si capisce bene quali siano queste potenzialità cittadine sin qui mortificate e come dovrebbe fare Foligno a diventare la piccola Firenze dell’Umbria (sic).