Spello, la polizia municipale impegnata nella lotta al Covid e nel controllo del territorio

Tra gennaio e febbraio, gli agenti del comandate Giordano hanno messo a segno 59 verifiche tese al contrasto del virus ed accertato 293 violazioni del codice stradale

L'auto a metano della polizia municipale di Spello

Sono 59 le attività di verifica finalizzate al contrasto del contagio messe a segno, tra gennaio e febbraio, dalla polizia municipale di Spello. Interventi, quelli degli agenti guidati dal comandante Luigi Giordano, tesi alla prevenzione e al controllo del territorio comunale con particolare attenzione, appunto, alle normative anti Covid-19.

Per quanto concerne proprio quest’ultimo aspetto, i primi due mesi del 2021 hanno visto impegnati gli uomini della polizia municipale in controlli in orario serale e notturno. Le verifiche sono state effettuate anche negli esercizi commerciali cittadini, al fine di appurare l’erogazione dei servizi in linea con le modalità consentite. A tal proposito, gli stessi agenti hanno contestualmente fornito agli esercenti aggiornamenti circa la normativa, spesso non percepita con chiarezza. E poi ancora, si è proceduto al monitoraggio di eventuali assembramenti o situazioni potenzialmente a rischio. Questo per ciò che riguarda il contrasto alla diffusione del virus.

Sul fronte della sicurezza stradale e sempre nei mesi di gennaio e febbraio, il comando della città dei fiori ha invece accertato, anche mediante l’esecuzione di posti di controllo, 293 violazioni del codice della strada. Sempre nello stesso periodo, il bilancio delle attività parla inoltre di 37 controlli rispetto al presidio delle frazioni, 12 sopralluoghi per abbandono di rifiuti e 29 azioni concernenti il codice della strada. Nel computo anche i 33 controlli dei fossati e delle alberature e le 7 verifiche sull’attività di randagismo.

“Con il crescente numero di persone positive nel territorio comunale – commenta il sindaco di Spello, Moreno Landrini -, le attività poste in essere dalla polizia municipale per la prevenzione del contagio risultano essenziali”. D’altro canto il primo cittadino ricorda l’importanza dei comportamenti individuali, “che devono essere improntati – sottolinea – al senso civico nel rispetto di tutti e delle regole”. Sempre dal Comune spellano fanno infine sapere che i servizi di prevenzione e controllo degli agenti continueranno ad essere prioritari per assicurare il rispetto delle disposizioni nazionali, regionali e comunali, anche di concerto a quelli svolti dai Carabinieri della stazione cittadina.

Logo rgu.jpg

di Matteo Castellano

Aggiungi un commento