Start-up, una giovane azienda folignate lancia la sfida alla stampa 3D

Si chiama 3Dbit ed è formata da un gruppo di giovani pionieri del settore. Un settore applicabile anche alla medicina e all'architettura. Le potenzialità saranno illustrate sabato 13 febbraio

La locandina dell'evento

Parte da Foligno l'innovativa sfida imprenditoriale della 3Dbit, la start-up formata da un gruppo di giovani che attualmente lavora e si vuole sempre più sviluppare nel settore della scansione e della stampa in 3D. I pionieri di questa innovativa tecnica di stampa e dell'azienda 3Dbit sono gli ingegneri Carlo Rossi, Francesca Silvestrini e Christian Costantini. A completare la squadra ci sono Andrea Chiocchi, Paolo Maracchia e Francesco Gramaccioni. Le risorse di un mercato in continua ed estesa espansione saranno discusse nel corso dell'incontro formativo dal titolo “Scansione e Stampa 3D – Le potenzialità, applicazioni e gli usi” che si terrà a Foligno sabato 13 febbraio alle 10 nella sala conferenze di Sviluppumbria, in via Andrea Vici 28. Alle 11.30 si svolgerà poi l'inaugurazione della sede della 3Dbit. Tra i temi trattati anche quelli inerenti alla funzionalità della stampa in 3D e al suo campo di applicazione. Spazio anche all'illustrazione delle diverse tipologie di macchinari e al loro utilizzo. Questo particolare tipo di stampa può infatti replicare qualsiasi modello in tre dimensioni: dal prototipo funzionale agli oggetti finiti riprodotti in scala o 1 a 1. Infiniti i campi di sviluppo ed i settori a cui può interessare: dall’artigianale all’industriale, da quello medico e dentistico all’architettura, dal campo orafo a quello dell’oggettistica d’arte. Con la stampa 3D qualsiasi idea, progetto o prototipo può prendere forma e diventare l’oggetto personalizzato che ognuno ha in mente. L’incontro è rivolto in particolar modo a tutti i titolari o legali rappresentanti, dipendenti o collaboratori di piccole, medie e grandi imprese delle provincie di Perugia e Terni, professionisti e tecnici (ingegneri, architetti, geometri, ecc.), designer e artisti, studenti e giovani appassionati di tecnologia. Durante l'incontro, i partecipanti avranno l'occasione di seguire da vicino la scansione e la stampa di un “Mini-Me”, ovvero la riproduzione in scala e a colori di una persona. Per partecipare all'incontro è gradita la prenotazione. L'hashtag scelto per la giornata è #WEmakeIT. L'evento è patrocinato dal Comune di Foligno ed è organizzato con la collaborazione del Laboratorio di Scienze Sperimentali e di Med Store. All'evento parteciperanno il sindaco di Foligno, Nando Mismetti e Pierluigi Mingarelli, direttore del Laboratorio di Scienze Sperimentali.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento