15.6 C
Foligno
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeCulturaFoligno, studenti in viaggio alla scoperta dell’altopiano plestino

Foligno, studenti in viaggio alla scoperta dell’altopiano plestino

Pubblicato il 24 Febbraio 2017 13:43 - Modificato il 5 Settembre 2023 18:01

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Dopo otto anni di stop riapre l’Osservatorio astronomico di Foligno

Giovedì 13 giugno alle 21 la realtà che si trova all'interno della Torre dei Cinque Cantoni dedicherà una serata alla Luna per festeggiare il ritorno alla normalità

Cannara ricorda Valter Baldaccini con l’intitolazione dello stadio

La cerimonia, nel decennale della sua scomparsa, è in programma per sabato 15 maggio e sarà seguita da un torneo internazionale di calcio che vedrà sfidarsi otto squadre composte da clienti storici di UmbraGroup e dal Cluster regionale dell’aerospazio

Università, a Foligno un master su alimentazione e gastronomia

Promosso dall'Unipg in collaborazione con il Centro studi di via Oberdan, il corso prende spunto anche dall'esperienza de I Primi d'Italia. Mantucci: “Occasione significativa”

Il Comune di Foligno, in collaborazione con CoopCulture e il Parco di Colfiorito, ha ideato il progetto “Viaggio alla scoperta dell’altopiano plestino”, allo scopo di far avvicinare i più piccoli alle bellezze ed alle ricchezze naturalistico-archeologiche della montagna folignate. L’iniziativa prevede uno stanziamento fondi straordinario per il trasporto scolastico, come contributo e stimolo per poter prendere parte a itinerari specifici e didattici, attraverso i quali andare alla scoperta dell’altopiano plestino. Ad usufruirne potranno essere tutte le scuole di primo grado del Comune di Foligno che vorranno approfondire la conoscenza di questa parte del territorio cittadino interessato da ricerca archeologica e naturalistica. A disposizione delle scolaresche ci sarà il Museo archeologico di Colfiorito con i suoi 1500 reperti, il Museo naturalistico ed il Parco di Colfiorito che, con i suoi 338 ettari, si classifica come una delle aree protette più particolari dell’Umbria. I dipendenti del Parco e lo staff della didattica di CoopCulture accompagneranno i piccoli alunni dalla fine di marzo, quando prenderà il via l’iniziativa, al mese di maggio. Il progetto si concluderà con un concorso di fotografia aperto a tutte le classi che aderiranno all’iniziativa, finalizzato alla promozione e alla valorizzazione del territorio.

Articoli correlati