26.8 C
Foligno
sabato, Luglio 20, 2024
HomeCulturaA Foligno grande festa nel nome del rispetto

A Foligno grande festa nel nome del rispetto

Pubblicato il 24 Maggio 2017 13:09

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

“Rhapsody in blue”: Marco Scolastra e la Filarmonica di Belfiore aprono “eVenti d’estate”

Il concerto inaugurale è in programa sabato 20 luglio alle 21 nella splendida cornice di Villa Fabri di Trevi. In programma la musica di Gershwin, Bernstein, Marquéz e una dedica speciale ai cento anni del capolavoro suonato per la prima volta a New York

Poreta brucia ancora: persi 120 ettari di bosco. Ci sono due denunce

L’ipotesi è che a provocare l’incendio sia stata una mietitrebbia impiegata nella lavorazione di un campo di farro: le indagini affidate ai carabinieri forestali. Oltre alle squadre di terra, in volo tre canadair e un elicottero

Vaccino anti papilloma, l’Umbria amplia il servizio gratuito

A essere interessate dal provvedimento le donne di 29 e 30 anni. Dalla Regione 400mila euro in più per prevenire incidenza dei tumori e altre patologie HPV correlate

E’ con una grande festa all’Auditorium San Domenico di Foligno che è calato il sipario sulla prima edizione del concorso “Nel nome del rispetto”, che ha coinvolto più di mille studenti delle scuole delle province di Terni e Perugia. A promuovere il progetto, l’omonima associazione presieduta da Maria Cristina Zenobi e da Cristina Virili nel vesti di vicepresidente. L’appuntamento nella sala Antonelli dell’Auditorium folignate, che si è tenuto negli scorsi giorni, è stato di fatto l’ultimo atto di un articolato percorso che si è svolto su più mesi ed al quale hanno preso parte ben 1290 studenti, insieme ai loro docenti. Duecentoquaranta gli elaborati prodotti, mentre sono state 500 le schede di sondaggio compilate dalle scuole coinvolte, essenziali per una statistica più completa sul pensiero dei giovani in materia di “rispetto” e di quello che è il suo suo significato. A partecipare sono stati i ragazzi e le ragazze di istituti di Perugia, Terni, Foligno, Spoleto, Trevi, Spello, Bevagna, Cannara, Gualdo Cattaneo e Cascia. “Foligno si conferma città aperta al dialogo con tutti i territori regionali, ma anche nazionali ed internazionali” ha detto a questo proposito il sindaco folignate e presidente della Provincia, Nando Mismetti, che ha così espresso la propria soddisfazione per il buon esito dell’iniziativa. “Una vocazione all’accoglienza, quella della nostra città – ha sottolineato Mismetti – che si sposa alla perfezione con il tema di questo concorso che ha, tra gli altri, il merito – ha concluso – di rimettere al centro dell’attenzione la cultura del rispetto”. 

Articoli correlati