18.9 C
Foligno
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeSportAll-in Foligno: presentati Iachettini, Toma, nuove maglie e abbonamenti

All-in Foligno: presentati Iachettini, Toma, nuove maglie e abbonamenti

Pubblicato il 2 Luglio 2017 13:50 - Modificato il 5 Settembre 2023 17:05

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Dopo otto anni di stop riapre l’Osservatorio astronomico di Foligno

Giovedì 13 giugno alle 21 la realtà che si trova all'interno della Torre dei Cinque Cantoni dedicherà una serata alla Luna per festeggiare il ritorno alla normalità

Cannara ricorda Valter Baldaccini con l’intitolazione dello stadio

La cerimonia, nel decennale della sua scomparsa, è in programma per sabato 15 maggio e sarà seguita da un torneo internazionale di calcio che vedrà sfidarsi otto squadre composte da clienti storici di UmbraGroup e dal Cluster regionale dell’aerospazio

Università, a Foligno un master su alimentazione e gastronomia

Promosso dall'Unipg in collaborazione con il Centro studi di via Oberdan, il corso prende spunto anche dall'esperienza de I Primi d'Italia. Mantucci: “Occasione significativa”

Il Foligno calcio è sempre più protagonista dell’estate sportiva. Sabato mattina all’ex teatro Piermarini di corso Cavour grande presentazione per gli ultimi due acquisti Simone Iachettini e Klisman Toma. Con loro, i vertici societari hanno presentato anche la nuova campagna abbonamenti e le nuove maglie. Insieme allo stemma, la maglia è l’elemento identificativo e simbolo di appartenenza per una squadra di calcio, la propria “corazza” intrisa di storia. Ad indossare le casacche dei Falchi per la prossima stagione le bellissime modelle Ambra, Chiara ed Irina: la principale sarà biancazzurra a strisce verticali; la seconda azzurra con bordi blu e bianchi; la terza gialla. Il sindaco di Foligno Nando Mismetti, presente all’ evento, ha ricevuto in dono la maglia numero 10: “Se la merita – ha detto il presidente Guido Tofi – per l’ impegno e la passione che ha messo nel volere questo nuovo progetto. È stato il primo a credere nella rinascita del Foligno e non ha mai perso la speranza nei momenti di difficoltà”. Il primo cittadino si è detto “molto emozionato, perché stiamo rilanciando tutta una città: nel calcio si riconosce tutta una comunità. Grazie a tutti coloro che hanno sposato il progetto di una squadra veramente della città, con ragazzi che sentono l’appartenenza a Foligno”. È intervenuto anche l’assessore regionale alla Salute, Luca Barberini, originario di Foligno: “Sono qui a parlare da folignate ed appassionato: riscontro finalmente, dopo tante difficoltà, un’aria nuova ma dal sapore antico. Sono convinto che otterremo dei grandi risultati. Bella la scelta della Società di puntare sui giovani del territorio per creare un legame sempre più forte”. CAMPAGNA ABBONAMENTI – Partita ufficialmente da sabato la campagna abbonamenti in vista del prossimo campionato. “Di padre in figlio: amore e passione per la nostra città” è lo slogan scelto per chiamare a raccolta intorno al nuovo progetto la cittadinanza intera e coloro che amano il calcio a Foligno. I tifosi potranno acquistare la tessera per assistere a 14 partite interne (una sarà la “giornata biancazzurra” in cui tutti pagheranno l’ingresso) al prezzo di 80 euro. Il consigliere Mariano Giorgetti ha illustrato come l’abbonamento sia “un percorso di fede, amore e passione per la città; un elemento che lega i tifosi alla squadra. Ringrazio Claudio Santarelli (presidente dell’associazione dei tifosi Folignalità, ndr.) per il grande apporto dato in fase pubblicitaria della campagna. Speriamo che la risposta della città sia forte: sarebbe per noi un grande attestato di fiducia. In più posso dire che anche i soci acquisteranno l’abbonamento: questo per dimostrarvi che, come voi siete con noi, così noi siamo con voi”. La dirigenza è a lavoro anche per la realizzazione di una fidelity card per consentire ai sostenitori di avere delle opportunità economiche nelle attività commerciali che legano il loro brand al Foligno Calcio. Già dal termine della conferenza sono stati venduti numerosi abbonamenti, sintomo questo già di una bella risposta degli appassionati. I punti vendita ufficiali per la campagna abbonamenti saranno: impianti sportivi di Corvia (Via Monte Prefoglio); Forno Santarelli (Via Col di Lana); Docksteps (Corso Cavour); Tre & 23 (Piazza della Repubblica); Bar 50 50 (Viale Firenze); Ray Caffè (Via Corta di Colle, San Paolo). LA SORPRESA – Una gradita sorpresa la presenza al “Quintana Point” di Federico Cherubini, ex capitano e direttore generale del Foligno, ed ora da alcuni anni nell’Area tecnica della Juventus. Cherubini ha portato il suo saluto, si è detto “emozionato nel rivedere tante persone” ed ha invitato i tifosi a sottoscrivere l’abbonamento, dando “il buon esempio” ed acquistando anche lui una tessera. I CALCIATORI – Ecco poi altri due componenti della rosa a disposizione del tecnico Antonio Armillei. Di biancazzurro si vestiranno l’ attaccante Simone Iachettini (1990) e il centrocampista Klisman Toma (1994). Ad introdurli il consigliere Giuseppe Diotallevi: “Stiamo cercando giocatori attaccati alla maglia ed uno di questi è Simone Iachettini, che sembrava destinato a un’altra Società; con lui c’è Klisman Toma, altro calciatore di grande qualità che siamo contenti di avere con noi”. Simone Iachettini sembrava destinato alla Nuova Gualdo Bastardo, ma alla fine la scelta di “Caino”, come è soprannominato, è ricaduta sulla squadra della sua città: “Sono orgoglioso di poter rappresentare la mia città nel calcio. Ci sono state forse alcune polemiche sul mio arrivo qui perché verbalmente avevo raggiunto l’accordo con un’altra squadra, ma poi è prevalso l’amore per Foligno. Sono felice di come è andata e sin da quando ero piccolo, quando venivo allo stadio con mio nonno, il mio sogno era di vestirmi di biancazzurro”. Klisman Toma è uno dei “confermati” dalla Nuova Fulginium, verso cui è andato il primo pensiero: “Devo ringraziare la Società per tutto quello che mi ha dato. Sono felice ed orgoglioso di poter giocare con il Foligno. Cercheremo di vincere, ma la vittoria più importante sarà quella di tornare a quell’armonia tra squadra e città che c’era alcuni anni fa”.

Articoli correlati