25.1 C
Foligno
venerdì, Aprile 12, 2024
HomeCronacaSanità, l'assessore Barberini incontra a Foligno l'ideatore del modello Rao

Sanità, l’assessore Barberini incontra a Foligno l’ideatore del modello Rao

Pubblicato il 28 Novembre 2017 17:54

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Una “Lettera alla città” per combattere la povertà educativa a Foligno

Il progetto prevede la realizzazione e il potenziamento di iniziative formative che coinvolgeranno una platea di circa 2mila ragazzi tra i 5 e i 14 anni. A promuoverlo la Diocesi in collaborazione con la Fondazione San Domenico da Foligno e la cooperativa Densa

Dieci anni senza Omero Savina: in due incontri il suo amore per la montagna

Valle Umbra Trekking dedicherà alla figura di uno dei punti di riferimento del trekking italiano diverse iniziative. Si parte sabato all'ex chiesa dell'Annunziata per scoprire il significato dei cammini nella storia. Domenica escursione a Pale

Foligno, con il Camper Sanitario visite cardiologiche, odontoiatriche e respiratorie gratuite

Dopo il successo dello scorso anno, torna nel prossimo fine settimana il servizio offerto dal Rotary Club cittadino. Ecco gli orari per poter effettuare il proprio check-up senza prenotazioneIl Rotary Club di Foligno torna in piazza tra i cittadini per offrire a tutti un weekend di prevenzione sanitaria gratuita. Dopo il grande successo riscosso dall’edizione del 2023, che ha permesso di effettuare circa 200 visite, l’appuntamento con il “Camper Sanitario” torna in calendario per sabato 13 e domenica 14 giugno in piazza della Repubblica. L’unità mobile di prevenzione sanitaria sarà aperta sabato 13 dalle 9 alle 12 per lo screening cardiologico gratuito mentre, dalle 15 alle 19, si potrà effettuare lo screening odontoiatrico per valutare le condizioni di salute della bocca: un invito rivolto in particolar modo ai bambini sino a 6 anni per valutare eventuali problemi legati allo sviluppo. Domenica 11 dalle 9 alle 12 al “Camper Sanitario” si potrà effettuare il test spirometrico, particolarmente utile per individuare problematiche respiratorie. L’iniziativa si svolge con il patrocinio del Comune di Foligno e della Usl Umbria2 in collaborazione con “Amici del Cuore Valle Umbra”, per promuovere al meglio la salute dei cittadini attraverso la prevenzione. Il Rotary Club di Foligno invita dunque la cittadinanza a partecipare: non sono necessarie prenotazioni.

Incontro martedì mattina tra Luca Barberini ed il dottor Giuliano Mariotti sulla gestione delle liste di attesa per le prestazioni sanitarie di specialistica ambulatoriale. L’assessore regionale alla Salute, Coesione sociale e Welfare ha incontrato l’ideatore del modello Rao – Raggruppamenti di attesa omogenea – all’ospedale di Foligno per avviare un confronto sull’evoluzione di questo sistema, che la Regione Umbria fu la prima ad adottare più di dieci anni fa. Ad organizzare l’iniziativa Umbria Salute in collaborazione con l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), della quale Mariotti stesso fa parte. Quest’ultimo, accompagnato da tecnici dell’agenzia, ha incontrato i direttori sanitari, i responsabili della specialistica ambulatoriale e dei Cup delle Aziende sanitarie umbre. L’obiettivo era quello di confrontarsi sul tema del governo delle liste d’attesa. Successivamente ha visitato i reparti di Radiologia dei presidi ospedalieri di Foligno e Perugia per visionare l’integrazione tra il sistema Cup ed il Ris (Sistema informativo della radiologia), con ritorno erogato e rilevazione della concordanza, che consente di verificare l’appropriatezza delle prestazioni effettuate. “L’Umbria – ha affermato Mariotti – è stata la prima ad applicare in maniera diffusa il progetto Rao e oggi è un modello di riferimento nel garantire ai pazienti tempi di attesa differenziati in base all’effettivo bisogno di cura, con il coinvolgimento di medici di medicina generale e degli specialisti. L’Umbria, inoltre, partecipa al progetto nazionale coordinato da Angenas per poter applicare in maniera omogenea, nelle varie regioni italiane, questo modello di gestione delle liste di attesa, come esempio di riferimento essendo la più avanti di tutte”. “L’incontro di oggi – ha sottolineato l’assessore Barberini – rappresenta un’ulteriore conferma della qualità e dell’efficacia del sistema sanitario umbro, ma anche uno stimolo a non fermarci e a trovare soluzioni ancor più innovative per continuare a crescere e a dare risposte sempre più efficaci ai bisogni di salute dei cittadini.  In questo contesto, continua l’impegno della Regione per la riduzione dei tempi di attesa delle prestazioni specialistiche e diagnostiche, con particolare attenzione ai cittadini più fragili come anziani, malati oncologici, bambini, disabili, per assicurare il servizio richiesto entro i limiti temporali stabiliti, senza uno spostamento eccessivo rispetto al territorio di residenza, applicando una sorta di modello ‘Rao a chilometri zero’. Stiamo inoltre, lavorando per la riduzione dei tempi di attesa per visite specialistiche e accertamenti diagnostici programmati, che impongono una presa in carico effettiva dei pazienti, e per quelli non inclusi nell’elenco Rao che non sono tanti ma vanno garantiti con maggiore tempestività”.

Articoli correlati