22.7 C
Foligno
sabato, Luglio 20, 2024
HomeCronacaFoligno, masso si stacca dal monte di Pale e distrugge un'area ristoro

Foligno, masso si stacca dal monte di Pale e distrugge un’area ristoro

Pubblicato il 21 Dicembre 2017 12:42

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

“Rhapsody in blue”: Marco Scolastra e la Filarmonica di Belfiore aprono “eVenti d’estate”

Il concerto inaugurale è in programa sabato 20 luglio alle 21 nella splendida cornice di Villa Fabri di Trevi. In programma la musica di Gershwin, Bernstein, Marquéz e una dedica speciale ai cento anni del capolavoro suonato per la prima volta a New York

Poreta brucia ancora: persi 120 ettari di bosco. Ci sono due denunce

L’ipotesi è che a provocare l’incendio sia stata una mietitrebbia impiegata nella lavorazione di un campo di farro: le indagini affidate ai carabinieri forestali. Oltre alle squadre di terra, in volo tre canadair e un elicottero

Vaccino anti papilloma, l’Umbria amplia il servizio gratuito

A essere interessate dal provvedimento le donne di 29 e 30 anni. Dalla Regione 400mila euro in più per prevenire incidenza dei tumori e altre patologie HPV correlate

Enorme masso si stacca dalla parete del monte e distrugge un’area ristoro. É quanto avvenuto a Pale di Foligno. La segnalazione alla nostra redazione è arrivata da parte di un giovane folignate, che nella mattinata di giovedí 21 dicembre stava percorrendo il sentiero che dalla frazione di Pale porta all’eremo di Santa Maria Giacobbe. Durante il tragitto, l’escursionista si é trovato di fronte all’enorme ammasso di roccia che, dopo essersi staccato dal monte, ha finito la sua corsa distruggendo un tavolo e una panchina in legno. Disintegrata anche parte di un edificio in muratura che ospita una toilette. Fortunatamente, quando é avvenuto il crollo nessuno si trovava sul posto, altrimenti le conseguenze sarebbero potute diventare tragiche. Stando però a quanto raccontato dagli abitanti della frazione di Pale, il fatto è avvenuto già da un mese e mezzo. A confermarlo sono i responsabili della Diocesi di Foligno, visto che la roccia crollata rientra in un’area di proprietà. Avvisati già i geologi e il personale competente, per mettere in sicurezza l’area e controllare la staticità della parete rocciosa interessata dal crollo. Attualmente le visite sono state bloccate ed il Comune ha emesso una specifica ordinanza. Prima di riprendere le escursioni organizzate infatti, dovrà arrivare il via libera da parte dei tecnici.

Articoli correlati