9.1 C
Foligno
martedì, Aprile 23, 2024
HomeAttualitàGli auguri di una città a Caterina ed Angela, ultracentenarie di Nocera...

Gli auguri di una città a Caterina ed Angela, ultracentenarie di Nocera Umbra

Pubblicato il 29 Marzo 2018 16:59

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Cade e batte la testa: 47enne portato in ospedale per un trauma cranico

L’episodio nella mattinata di lunedì 22 aprile in viale Firenze: l’uomo stava scaricando un escavatore quando ha perso l’equilibrio. Dopo aver valutato un suo trasferimento in ospedale con l’elisoccorso, l’uomo è stato portato al “San Giovanni Battista”

Violenza di genere, al Commissariato di Foligno una stanza dedicata alle vittime

In via Garibaldi allestito uno spazio per le audizioni protette, frutto della sinergia tra polizia e Soroptimist International Club Valle Umbra. Il questore Lamparelli: “Un fenomeno sommerso che richiede una grande opera di sensibilizzazione e azioni preventive”

Chiesa di Foligno in lutto per la morte di monsignor Dante Cesarini

Ordinato presbitero nel 1960, il sacerdote è stato assoluto protagonista della vita culturale e della formazione teologica della Diocesi di Foligno: per diciassette anni è stato direttore della biblioteca “Jacobilli”

Caterina ed Angela. La prima è nata il 26 febbraio, la seconda il 27 marzo. Entrambe vivono a Nocera Umbra, ma in comune hanno anche un’altra cosa oltre alla residenza, il fatto di essere due centenarie. Caterina, che di cognome fa Ferretti, infatti di anni ne ha 103, perché è nata nel 1915. Angela Cuppoloni, invece, di anni ne ha qualcuno in più. Classe 1911, di anni ne ha ben 107. Insomma, a tre mesi dall’inizio del 2018 la città delle Acque di festeggiamenti importanti ne ha già portati a casa due, confermandosi ancora una volta un Comune di centenari. Basti ricordare, infatti, che il 2017 si è chiuso con ben cinque ultrecentenari in festa. Tornando a Caterina ed Angela, come da tradizione il sindaco Giovanni Bontempi ha voluto omaggiarle a nome dell’amministrazione comunale e di tutta la cittadinanza con una pergamena benaugurale ed un mazzo di fiori. “È sempre molto emozionante festeggiare compleanni di questo genere, traguardi così straordinari – è stato il commento del primo cittadino nocerino -. Si rimane sempre colpiti dai racconti, dai ricordi che emergono dai loro trascorsi, dalle loro esperienze – ha quindi proseguito -. Vite vissute intensamente nel bene e nel male, soprattutto negli anni dei conflitti mondiali portatori di atrocità e problemi di ogni genere. Testimonianze uniche – ha concluso Giovanni Bontempi – nelle quali, ciò che traspare inconfondibilmente sono i valori, il significato degli affetti veri   ed il senso più profondo della vita”.  

Articoli correlati