22.7 C
Foligno
sabato, Luglio 20, 2024
HomeAttualitàAl “San Giovanni Battista” un incontro sulla tutela delle persone fragili

Al “San Giovanni Battista” un incontro sulla tutela delle persone fragili

Pubblicato il 3 Giugno 2023 10:29

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

“Rhapsody in blue”: Marco Scolastra e la Filarmonica di Belfiore aprono “eVenti d’estate”

Il concerto inaugurale è in programa sabato 20 luglio alle 21 nella splendida cornice di Villa Fabri di Trevi. In programma la musica di Gershwin, Bernstein, Marquéz e una dedica speciale ai cento anni del capolavoro suonato per la prima volta a New York

Poreta brucia ancora: persi 120 ettari di bosco. Ci sono due denunce

L’ipotesi è che a provocare l’incendio sia stata una mietitrebbia impiegata nella lavorazione di un campo di farro: le indagini affidate ai carabinieri forestali. Oltre alle squadre di terra, in volo tre canadair e un elicottero

Vaccino anti papilloma, l’Umbria amplia il servizio gratuito

A essere interessate dal provvedimento le donne di 29 e 30 anni. Dalla Regione 400mila euro in più per prevenire incidenza dei tumori e altre patologie HPV correlate

Si è parlato di tutela del benessere e della dignità delle persone fragili con disabilità negli scorsi giorni all’ospedale di Foligno. Ad ospitare l’incontro tra il direttore generale dell’Usl Umbria 2, Massimo De Fino, e il Coordinamento delle associazioni della zona sociale 8 è stata, per l’occasione, la sala Alesini del “San Giovanni Battista”. A prendere parte al vertice sono state 12 realtà del territorio tra associazioni e organizzazioni del volontariato. Si tratta, nello specifico, dell’Associazione italiana sclerosi multipla, dell’Ancescao, dell’Associazione Amici del Cuore, dell’Associazione Liberi di Essere, di Persefone, dell’Associazione Festival per le Città Accessibili dell’Angsa Umbria, dell’Associazione Dopo di noi, dell’Associazione Asm 17 Italia, dell’Associazione Umbria sensibilità chimica multipla, dell’Associazione italiana persone down (Aipd) e dell’Associazione Dream more Aps. Tutte, come detto, operanti nel territorio di riferimento della zona sociale 8 e del Distretto sanitario di Foligno. Realtà che, pur con una diversa vocazione, sono accomunate da un unico denominatore: quello, cioè, della promozione e della tutela del benessere e della dignità delle persone fragili o con disabilità. Un incontro, quello ospitato al “San Giovanni Battista”, che dall’Usl Umbria 2 apostrofano come “molto positivo, propositivo e improntato all’individuazione di possibili ulteriori ambiti di collaborazione reciproca, riconoscendo ed accogliendo, da parte della direzione aziendale, il valore e la funzione delle organizzazioni di volontariato nell’apporto originale e sussidiario al conseguimento di attività di interesse generale, come peraltro previsto dal Decreto legislativo 117/2017 – “Codice del Terzo Settore” – e riaffermato nella Legge regionale dell’Umbria 2/2023”. Da parte della direzione aziendale è stato garantito l’impegno, per il prossimo futuro, di proseguire sulla strada già intrapresa, anche con l’istituzione di tavoli di lavoro congiunti, ritenendo di fondamentale importanza il confronto con il Coordinamento delle associazioni, in quanto soggetto portatore di risorse, di esperienze e di conoscenze specifiche.

Articoli correlati