11.3 C
Foligno
venerdì, Aprile 19, 2024
HomeCronacaAppicca il fuoco sul regionale Assisi-Foligno: minorenne nei guai

Appicca il fuoco sul regionale Assisi-Foligno: minorenne nei guai

Pubblicato il 4 Gennaio 2024 11:28

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Firenze, si conclude l’era Betori: il nuovo arcivescovo è don Gherardo Gambelli

Dopo aver accettato la rinuncia al governo pastorale del cardinale folignate, Papa Francesco ha nominato il suo successore: 55 anni, dal 2011 al 2022 è stato missionario in Ciad. Lo scorso anno il ritorno nel capoluogo toscano come parroco della Madonna della Tosse

“Evento politico” nella sede di Sviluppumbria: Pd e M5S insorgono

I “dem” Meloni e Bori pronti a depositare un’interrogazione in Regione sull’incontro dedicato alla tutela del “made in Italy” promosso da Fratelli d’Italia. A far sentire la propria voce anche il pentastellato De Luca: “Grave sbavatura istituzionale”

Dal Mic quasi 3,5 milioni per l’Umbria: ci sono anche Cannara e Spello

Il Piano triennale per le opere pubbliche interesserà in Umbria ventinove interventi. Dai musei all'archeologia, i fondi non saranno però destinati alle biblioteche

Si trovava sul regionale Assisi-Foligno quando ha deciso di dare fuoco al treno. Autore del gesto è un sedicenne straniero, denunciato dalla polizia ferroviaria per danneggiamento aggravato e attentato alla sicurezza dei trasporti. I fatti risalgono allo scorso 14 ottobre, quando il minore ha svuotato un dispenser di soluzione idroalcolica in gel installato in uno dei vestiboli presenti all’ingresso del treno, per poi dare fuoco alla sostanza infiammabile, facendo scattare l’allarme antincendio. Il giovane si è poi dato alla fuga facendo perdere le sue tracce. Solo il tempestivo intervento del capotreno – che si è adoperato con un estintore per sedare le fiamme – ha impedito il divampare dell’incendio. Grazie alle immagini riprese dal sistema di videosorveglianza del treno, alle informazioni fornite dai testimoni e agli approfondimenti investigativi del personale della polizia ferroviaria di Foligno, guidato dal comandante Alessandro D’Antoni, è stato possibile risalire all’autore del gesto che, su disposizione del procuratore della Repubblica del Tribunale dei Minorenni di Perugia Flaminio Monteleone, è stato sottoposto a perquisizione domiciliare. All’interno dell’abitazione gli agenti hanno rinvenuto gli stessi vestiti indossati dal 16enne il giorno del fatto. Al termine delle attività di rito, il minorenne è stato denunciato.

Articoli correlati