9.1 C
Foligno
martedì, Aprile 23, 2024
HomeCulturaScavi per l'anfiteatro romano: a palazzo Trinci la presentazione dei primi risultati

Scavi per l’anfiteatro romano: a palazzo Trinci la presentazione dei primi risultati

Pubblicato il 10 Gennaio 2024 17:06

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Cade e batte la testa: 47enne portato in ospedale per un trauma cranico

L’episodio nella mattinata di lunedì 22 aprile in viale Firenze: l’uomo stava scaricando un escavatore quando ha perso l’equilibrio. Dopo aver valutato un suo trasferimento in ospedale con l’elisoccorso, l’uomo è stato portato al “San Giovanni Battista”

Violenza di genere, al Commissariato di Foligno una stanza dedicata alle vittime

In via Garibaldi allestito uno spazio per le audizioni protette, frutto della sinergia tra polizia e Soroptimist International Club Valle Umbra. Il questore Lamparelli: “Un fenomeno sommerso che richiede una grande opera di sensibilizzazione e azioni preventive”

Chiesa di Foligno in lutto per la morte di monsignor Dante Cesarini

Ordinato presbitero nel 1960, il sacerdote è stato assoluto protagonista della vita culturale e della formazione teologica della Diocesi di Foligno: per diciassette anni è stato direttore della biblioteca “Jacobilli”

Appuntamento con la storia domenica 14 gennaio a Foligno, quando la sala conferenze di palazzo Trinci ospiterà la giornata di studio “De Amphitheatris II Fulginia”, promossa dall’associazione “Amici dell’Abbazia di Sassovivo”. L’appuntamento è fissato alle 16.30 e sarà l’occasione per la presentazione dei risultati preliminari della campagna di scavi archeologici avviata lo scorso mese di ottobre nell’area di Santa Maria in Campis, di proprietà della famiglia Recchi, per riportare alla luce i resti dell’anfiteatro di Fulginia, ossia della Foligno romana.

Un’operazione che vede in prima fila la stessa associazione “Amici dell’Abbazia di Sassovivo”, concessionaria del Progetto di ricerca multidisciplinare “FIAE – Fulginia International Amphitheatre Excavation”, e che coinvolge due esperti mondiali dell’archeologia: Filippo Coarelli e Vincent Jolivet. Ad affiancarli uno staff composto delle archeologhe Maria Romana Picuti e Matelda Albanesi, dalla geologa Angela Baldanza, dal geofisico Stefano Urbini e dall’architetto Michele Asciutti. Nel team di scavo, invece, l’archeologo statunitense Darius Arya, tra i massimi divulgatori mondiali di archeologia. Ci saranno anche loro, dunque, tra i protagonisti dell’appuntamento della prossima domenica, che sarà possibile seguire anche in streaming (https://foligno.civicam.it/live177-DE-AMPHITHEATRIS-II).

L’ipotesi alla base della campagna di scavi è la presenza di un edificio da spettacolo ampio presumibilmente 90-100 metri, lungo l’asse maggiore, e 58-65, lungo quello minore, e capace di contenere più di 10mila spettatori. Le ricerche avviate negli scorsi mesi hanno ottenuto il via libera del Ministero della Cultura e si sono svolte sotto l’Alta Sorveglianza della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, di cui è referente la dottoressa Gabriella Sabatini, presente alla giornata di studio ospitata a palazzo Trinci.

L’incontro si aprirà, infatti, con i saluti istituzionali del sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, e della dottoressa Sabatini. Poi, si entrerà nel vivo dei lavori coordinati dalla presidente dell’associazione “Amici dell’Abbazia di Sassovivo”, Roberta Taddei, con l’intervento di Filippo Coarelli dal titolo “Tipologia di anfiteatro ‘Terra Exaggeratum: il caso di Fulginia”, seguito da quello di Vincent Jolivet e Maria Romana Picuti sui risultati ottenuti da questa prima campagna di scavo.

La giornata proseguirà, quindi, con la proiezione di alcuni video: “L’anfiteatro di Fulginia. L’inizio dello scavo” a cura di Darius Arya; “Il criptoportico dei gladiatori e la mostra ‘Gladiatori nell’arena. Tra Colosseo e Ludus Magnus’” di Francesca Rinaldi, responsabile dell’anfiteatro Flavio; e “Pompei. Le pitture dell’anfiteatro” di Pietro Galifi della Bagliva, art director di Altair4 Multimedia.

A chiudere l’appuntamento sarà, infine, un tavolo tecnico dal titolo “Dallo scavo al restauro e alla valorizzazione” a cura di Francesca Rinaldi e che vedrà gli interventi di: Matelda Albanesi (Ministero dell’Istruzione); Darius Arya (American Institute for Roman Culture-Airc); Michele Asciutti (Sapienza Università di Roma); Lia Barelli (Sapiena Università di Roma); Carolina Botti (direttore Ales Spa); Vincent Jolivet (direttore di ricerca emerito Cnrs Paris); Maria Romana Picuti (Sapienza Università di Roma); e Lica Tassi (Università di Camerino).

Articoli correlati