8.1 C
Foligno
venerdì, Aprile 19, 2024
HomePoliticaFoligno 2030 entra in Civici Umbri e punta su Masciotti. Foligno24 valuta...

Foligno 2030 entra in Civici Umbri e punta su Masciotti. Foligno24 valuta il candidato progressista

Il movimento politico già presente all'interno dell'attuale consiglio comunale cittadino si aggrega alla coalizione civica che fa parte di “Patto Avanti!”

Pubblicato il 16 Marzo 2024 15:18 - Modificato il 17 Marzo 2024 12:13

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Firenze, si conclude l’era Betori: il nuovo arcivescovo è don Gherardo Gambelli

Dopo aver accettato la rinuncia al governo pastorale del cardinale folignate, Papa Francesco ha nominato il suo successore: 55 anni, dal 2011 al 2022 è stato missionario in Ciad. Lo scorso anno il ritorno nel capoluogo toscano come parroco della Madonna della Tosse

“Evento politico” nella sede di Sviluppumbria: Pd e M5S insorgono

I “dem” Meloni e Bori pronti a depositare un’interrogazione in Regione sull’incontro dedicato alla tutela del “made in Italy” promosso da Fratelli d’Italia. A far sentire la propria voce anche il pentastellato De Luca: “Grave sbavatura istituzionale”

Dal Mic quasi 3,5 milioni per l’Umbria: ci sono anche Cannara e Spello

Il Piano triennale per le opere pubbliche interesserà in Umbria ventinove interventi. Dai musei all'archeologia, i fondi non saranno però destinati alle biblioteche

Foligno 2030 entra a far parte dei Civici Umbri e si schiera al fianco di Mauro Masciotti, candidato del centrosinistra cittadino in vista delle prossime elezioni comunali. Nella mattinata di sabato il movimento politico, già presente all’interno dell’attuale consiglio comunale con Mario Gammarota, ha presentato ufficialmente la propria adesione a “Patto Avanti!”, la coalizione progressista regionale rappresentata da sindaci come Stefania Proietti (Assisi) e Andrea Sisti (Spoleto). Entrambi erano presenti, sabato mattina in piazza San Domenico, a sostegno di Foligno 2030 e del candidato sindaco Masciotti. “La partecipazione è nel nostro DNA – ha detto Simone Bellucci di Foligno 2030 – e vogliamo dare il miglior apporto possibile anche con una serie di tavoli tematici”. Per Stefania Proietti, “la partecipazione è vitale, soprattutto sul fronte della sostenibilità e dell’innovazione. Essere civici non è uno svantaggio: prima di diventare sindaco non avevo mai assistito nemmeno a un consiglio comunale, il segreto è studiare e se si viene da esperienza di vita con ruoli in altri ambiti sociali, non è difficile farlo”. Il sindaco di Spoleto, Andrea Sisti, ha rimarcato la mancanza di dialogo con l’attuale sindaco Zuccarini, “con lui – ha detto Sisti – è difficile parlare. Se una persona è capace a gestire gli altri – ha proseguito Sisti riferendosi a Masciotti – allora sarà capace di gestire anche la macchina pubblica”. A prendere la parola è stato poi anche lo stesso candidato sindaco della coalizione progressista, Mauro Masciotti. “Con la coalizione che rappresento faremo un momento di presentazione ufficiale, in cui verrà svelata anche la ‘Lista del sindaco’. I nostri figli stanno scappando dalle nostre comunità e dobbiamo tutti impegnarci, ritrovando l’orgoglio che spesso teniamo nel cassetto. Il sindaco deve essere il rappresentante di tutti, non dobbiamo pensare la politica dei palazzi, ma delle infrastrutture, per il bene di tutti i cittadini”.

Nel frattempo, Foligno24 (realtà composta da Azione, Italia Viva e +Europa), ha annunciato che nei prossimi giorni avvierà un confronto programmatico con il candidato sindaco della coalizione di centrosinistra Mauro Masciotti, “al fine di valutare – dicono da Foligno24 – la possibilità di convergenze sulle proposte concrete per il futuro governo della città”.

Articoli correlati