10.6 C
Foligno
lunedì, Aprile 22, 2024
HomeAttualitàUna lapide per commemorare il rapporto di Federico II con Foligno

Una lapide per commemorare il rapporto di Federico II con Foligno

Lo “Stupor mundi” visse qui i suoi primi anni di vita ed ebbe sempre un legame speciale con la città. Giovedì lo scoprimento della targa realizzata dalla Pro Foligno sarà uno dei tanti appuntamenti in programma

Pubblicato il 18 Marzo 2024 15:43 - Modificato il 19 Marzo 2024 12:53

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Cade e batte la testa: 47enne portato in ospedale per un trauma cranico

L’episodio nella mattinata di lunedì 22 aprile in viale Firenze: l’uomo stava scaricando un escavatore quando ha perso l’equilibrio. Dopo aver valutato un suo trasferimento in ospedale con l’elisoccorso, l’uomo è stato portato al “San Giovanni Battista”

Violenza di genere, al Commissariato di Foligno una stanza dedicata alle vittime

In via Garibaldi allestito uno spazio per le audizioni protette, frutto della sinergia tra polizia e Soroptimist International Club Valle Umbra. Il questore Lamparelli: “Un fenomeno sommerso che richiede una grande opera di sensibilizzazione e azioni preventive”

Chiesa di Foligno in lutto per la morte di monsignor Dante Cesarini

Ordinato presbitero nel 1960, il sacerdote è stato assoluto protagonista della vita culturale e della formazione teologica della Diocesi di Foligno: per diciassette anni è stato direttore della biblioteca “Jacobilli”

Una lapide per suggellare il rapporto di Federico II con Foligno. È in programma per giovedì 21 marzo, alle 11,30, lo scoprimento della targa commemorativa voluta dalla Pro Foligno per ricordare il legame che lo “Stupor mundi” ha avuto con la città. Nato a Jesi, l’imperatore del Sacro romano impero visse i suoi primissimi anni di vita proprio a Foligno, dove vi fece ritorno in più di un’occasione nel corso della sua vita. “Federico II di Svevia e Foligno. Il luogo in cui siamo stati allevati” è il titolo scelto per la giornata di celebrazioni, che inizieranno alle 9 nella sala Faloci Pulignani di palazzo Trinci con gli interventi di Rita Marini (Pro Foligno), Elena Laureti (presidente Centro Studi Federico Frezzi) e, a seguire, un’iniziativa a cura dell’Istituto Comprensivo Foligno 2, Scuola secondaria primo grado “Carducci” chiamata “C’era una volta Federico II a Foligno – l’infanzia dell’imperatore del Sacro Romano Impero tra storia e leggenda”. La lapide commemorativa verrà svelata e inaugrata alle 11,30 in piazza della Repubblica, con la partecipazione dei bambini della scuola dell’infanzia di via Piermarini. Poi, nel pomeriggio, è previsto un altro momento d’incontro a palazzo Candiotti. Alle 17,30 Luca Radi, presidente della Pro Foligno, introdurrà gli interventi di Maria Grazia Nico Ottaviani dell’Università degli Studi di Perugia su “Federico II Stupor mundi” e di Stefania Zucchini, sempre dell’Università di Perugia, su “Federico II, Foligno e le città dell’Umbria”.

Articoli correlati