Giornata mondiale del diabete: Foligno e Trevi protagoniste

Nel fine settimana che va da sabato 14 a domenica 15 novembre tanti appuntamenti nei due Comuni, tra cui una camminata salutare nel centro storico folignate

Una delle camminate per la salute di Foligno

Foligno e Trevi al centro di una serie di iniziative in vista della giornata mondiale del diabete. L'obiettivo è quello di avere un approccio diverso a questo tipo di malattia cronica. Un approccio attraverso la “medicina di iniziativa” per prevenire anche le complicanze. Sabato 14 novembre in piazza della Repubblica di Foligno si svolgeranno una serie di iniziative informative promosse dalla Usl Umbria2, estese a domenica 15 anche al Comune Trevi. Diverse le associazioni coinvolte anche per l'organizzazione di una camminata con partenza alle 9,20 di domenica dal piazzale Atria di Foligno. Alle 10,30 arrivo e sosta al centro di salute, nella sede dell’ex ospedale, con la presentazione dei servizi sanitari. Riprende la camminata per arrivare all’Ostello della Gioventù, in via Pierantoni con l’illustrazione della giornata mondiale del diabete, a cura della dottoressa Maria Luisa Picchio e del dottor Sergio Pocciati. Seguirà un intrattenimento musicale a cura degli allievi dell’istituto comprensivo “Gentile da Foligno”. A conclusione dell’iniziativa i partecipanti riceveranno frutta di stagione e materiale informativo per la prevenzione e la corretta gestione del diabete, unitamente a questionari per la valutazione del rischio di sviluppo della malattia. Nel corso della presentazione dell’iniziativa, Paola Menichelli, direttore sanitario del distretto di Foligno, ha ricordato che “il diabete è una malattia cronica e bisogna lavorare sempre più sulla prevenzione prima che si verifichi il danno”. Rodolfo Cherubini, presidente di ‘Orme Camminare Liberi’, ha ricordato l’impegno dell’associazione che ha portato in un anno e mezzo tanti folignati a percorrere le vie della città. Per il presidente dell’associazione diabetici di Foligno, Giuseppe Priano, “sono importanti queste iniziative per informare sul diabete ma per i pazienti sono altrettanto importanti avere, ad esempio, un podologo, per un controllo necessario per evitare problemi, anche di amputazione ai piedi, e un dirigente del settore, assente da quanto il responsabile è andato in pensione”. Il sindaco di Foligno, Nando Mismetti, ha parlato di “necessità di fare sempre più squadra tra le diverse istituzioni per lavorare sulla prevenzione. In questa direzione è partito il progetto che riguarda la scuola Mameli per studiare la situazione, a partire dai bambini”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento