Foligno, ignoti imbrattano le insegne della sede dello Spi Cgil

L’episodio nella notte tra lunedì e martedì: immediata la denuncia del sindacato. Baldoni e Bravi: “Non riusciranno ad oscurarci”

L'insegna dello Spi Cgil imbrattata da ignoti a Foligno

L’amara scoperta i rappresentanti dello Spi Cgil l’hanno fatta martedì mattina, quando si sono ritrovati davanti le insegne relative alla sede di Foligno imbrattati con della vernice blu. Secondo quanto spiegano dal sindacato, nella notte infatti ignoti avrebbero cancellato la sigla e il logo dello Spi Cgil sia nell’insegna affissa all’inizio di via dei Monasteri che in quelle presenti davanti alla sede che si trova nella stessa via, in pieno centro storico.

“Questa notte - dicono dal sindacato dei pensionati afferente alla Cgil - ignoti, vandali o seguaci della crescente intolleranza che attraversa il Paese, hanno imbrattato le scritte relative alla sede folignate”. Per Mario Bravi e Bernardo Baldoni, rispettivamente segretario provinciale e comunale, “si è cercato di oscurare, approfittando della notte, una sigla ed un logo che rappresenta migliaia di lavoratori e pensionati nella terza città dell’Umbria”.

Immediata, dunque, la reazione del sindacato, che ha denunciato l’accaduto alle forze dell’ordine. “Vogliamo rassicurare tutti - hanno quindi sottolineato Bravi e Baldoni - che i vandali e gli intolleranti nella loro azione notturna non riusciranno ad oscurarci. Continueremo giorno per giorno la nostra azione in difesa dei diritti dei cittadini, dei lavoratori e dei pensionati - hanno quindi concluso -. La nostra bussola è e rimarrà per sempre la difesa della Costituzione democratica e antifascista”.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento