Foligno, Petrini si presenta: "Vi faremo divertire"

La ricetta del tecnico: gioco propositivo e in campo sempre per i tre punti. "Un onore rappresentare la città di Foligno"

Il nuovo staff tecnico del Foligno (da sx Di Pasquale, Petrini, Gigliarelli, Falcone)

Presentazione in grande stile questa mattina a "Campo di Marte" per il nuovo staff tecnico del Foligno. Il neo tecnico biancazzurro Stefano Petrini, che ha già iniziato a lavorare con i suoi collaboratori già da lunedì, è apparso carico e motivato in vista dell'inizio della stagione. Avvio che vedrà subito protagonisti i Falchetti nella gara di Tim Cup (9 o 10 agosto) contro il Lecce. "Lavoreremo per fare un calcio propositivo che possa divertire noi e la gente che viene a vedere la partita – ha affermato Petrini - tra l'allenare il settore giovanile ed una prima squadra credo che ci siano diverse differenze. Allenare una prima squadra è più semplice perché hai uno staff a tua disposizione e hai dei giocatori che sono a tutti gli effetti dei professionisti anche giochiamo nel Campionato Nazionale Dilettanti. L'idea è quella di fare sempre la partita cercando di fare qualcosa in più dell'avversario, cercando di essere attivi e non passivi; essere propositivi". In fine una battuta sul primo impegno ufficiale della stagione: "In Tim Cup contro il Lecce scenderemo in campo per dire la nostra”. Il suo vice Diego Gigliarelli ha parlato di “annata molto interessante”, mentre sul programma di lavoro inerente le prime settimane di allenamenti e è intervenuto il preparatore atletico Stefano Falcone: “in questa prima settimana stiamo lavorando su una preparazione muscolare e aerobica prima della preparazione vera e propria che inizierà dalla prossima settimana con i carichi. Teniamo a fare bene in Tim Cup e quindi ora lavoriamo per fare bene anche contro il Lecce, poi valuteremo un eventuale passaggio del turno. In base a questo, valuteremo volta per volta l'impostazione del lavoro in vista del campionato”. Per la preparazione dei portieri il Foligno si è affidato all'esperienza di Di Costanzo, un passato al Siena e alla Juve Stabia: “avevo da molto tempo una casa a Nocera Umbra e da quando mi sono trasferito in questa regione ho sempre sperato prima o poi di lavorare con questa società. Ho avuto anche l'occasione in passato di calcare lo stadio 'Blasone' quando vestivo la maglia della Torres, giocando anche contro Boranga”. Quest'oggi prime parole da neo team manager anche per Francesco Campagnacci: “per me è la prima esperienza come team manager in una realtà così. In passato sono stato nel mondo del calcio in categorie minori con delle società del territorio, poi però per motivi di lavoro ho dovuto abbandonare. Ho sempre lavorato nella logistica e credo che queste mie competenze mi aiuteranno molto a svolgere nel migliore dei modi questo ruolo all'intero del Foligno”. Intanto è stato ceduto al Bastia il portiere Nicola Braccalenti, mentre Lorenzo Brescia è passato al Gualdo Casacastalda.

In fondo all'articolo l'audio dell'intervista al tecnico Stefano Petrini
 

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Contributi audio: 

Aggiungi un commento