13.3 C
Foligno
sabato, Maggio 25, 2024
HomeCulturaA Montefalco in mostra “Non solo strappi” di Elvio Marchionni

A Montefalco in mostra “Non solo strappi” di Elvio Marchionni

Pubblicato il 1 Settembre 2017 13:32 - Modificato il 5 Settembre 2023 16:48

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Erbe medicamentose e “stregoneria” al Convito medievale di Bevagna

In attesa dell’appuntamento di giugno con il Mercato delle Gaite, sabato 25 maggio, in occasione del banchetto annuale, tra pietanze, musiche, spettacoli e costumi, il borgo bevanate riporterà in vita le tradizioni e gli usi tipici dell’epoca

Foligno, dovrà scontare 17 anni anni di carcere per rapina, estorsione e spaccio

Un 45enne era in prova ai servizi sociali, ma il nuovo provvedimento del magistrato di sorveglianza ha imposto la detenzione a Capanne. A rintracciare l'uomo gli agenti del commissariato

Tutti in sella! A Verchiano torna la Rampicorno

Domenica 26 maggio l'appuntamento con la quinta edizione del cicloraduno non agonistico di mountain bike. Tre i percorsi previsti e studiati per permettere a tutti di vivere una giornata di sport e allegria

Un progetto che silenziosamente prende vita tra le mura del Complesso Museale di San Francesco di Montefalco dove, alle 18 di sabato 2 settembre, verrà inaugurata la mostra “Non solo Strappi” del famoso artista spellano Elvio Marchionni. La mostra fa parte del progetto “Abitare l’Arte”, l’evento è curato dal critico d’arte Pino Bonanno, mentre la mostra sarà presentata dalla storica dell’arte Francesca Boncompagni. Saranno presenti il sindaco Donatella Tesei e l’assessore alla cultura Daniela Settimi. Marchionni lavora su immagini che sembrano essere distrutte dal tempo portando alla luce dal passato reperti archeologici e affreschi. La luce è un elemento dominante nei suoi quadri, a volte sfuggente, che viene elaborata come “strappo” di affreschi estenuati dal tempo e segnati dalla memoria. Dall’arte del passato il pittore riprende tematiche rinascimentali sopravvissute al tempo, ed è proprio in questo recupero archeologico che si scopre il poeta e il cantore appassionato della storia della terra umbra. La mostra durerà dal 2 al 30 settembre 2017 e sarà visitabile tutti i giorni dalle 10.30 alle 18.

Articoli correlati