23.2 C
Foligno
lunedì, Aprile 15, 2024
HomePoliticaAlta velocità, Foligno tagliata fuori? Meloni attacca: “Il sindaco si attivi per...

Alta velocità, Foligno tagliata fuori? Meloni attacca: “Il sindaco si attivi per una fermata”

Pubblicato il 21 Novembre 2017 17:01

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Colpito da infarto, ictus e trombosi guida fino in ospedale, poi crolla nel parcheggio: salvato dai medici

Protagonista dell'incredibile vicenda un 65enne che, impossibilitato a parlare per chiedere aiuto, ha deciso di raggiungere in autonomia il "San Giovanni Battista". Straordinario lavoro di squadra da parte dei medici: gli interventi non hanno avuto complicanze

Elezioni, a Montefalco sarà Alfredo Gentili a sfidare Daniela Settimi

Funzionario giudiziario in pensione, Gentili proviene dal mondo dell'associazionismo e punterà a “generare un necessario e proficuo cambiamento”

A Nocera Umbra tante iniziative per ricordare Fulvio Sbarretti e Augusto Renzini

In occasione dell'ottantesimo anniversario delle due Medaglie d'oro assegnate ai carabinieri, la città delle acque ha organizzato un fitto programma che durerà fino al prossimo mese di novembre

Che la questione della mancata fermata dell’alta velocità nella città di Foligno avrebbe fatto discutere non c’erano dubbi. Ecco allora che dopo le dichiarazioni rilasciate dal sindaco Nando Mismetti insieme al collega Leopoldo Di Girolamo sull’importanza di dotare Foligno e Terni del servizio, a farsi sentire inizia ad essere tutta la politica. E così, dopo i numerosi interventi a livello regionale, a prendere la parola è stato anche il consigliere comunale e provinciale Riccardo Meloni. L’esponente di Forza Italia chiama quindi all’appello il sindaco Mismetti e l’intera giunta folignate, affinché si attivino “con ogni mezzo in tutte le sedi per ottenere  – dichiara – quanto di diritto spetta alla nostra città che per tradizione, posizione geografica e stazione ferroviaria non è seconda a nessuno nella nostra regione”. Per Meloni, infatti, Foligno rappresenta da sempre un punto di riferimento umbro e interregionale per ciò che riguarda il trasporto ferroviario. Una vocazione che però, denuncia, negli ultimi anni sembra esser venuta meno. “La nostra città – sottolinea – ha iniziato il declino come stazione di riferimento non rientrando nel progetto dell’alta velocità”. Per Riccardo Meloni, però, non è una questione di campanilismo, tutt’altro. “Riguarda – ribadisce – lo sviluppo economico di una intera regione”. Da qui la richiesta, con forza, affinché l’amministrazione folignate prenda con urgenza una posizione netta e si batta perché la città non venga tagliata fuori dal sistema dell’alta velocità, ma si lavori ad un miglioramento dei collegamenti. Non solo verso Milano, ma anche verso la stessa Roma. 

Articoli correlati