22.7 C
Foligno
sabato, Luglio 20, 2024
HomeCulturaFoligno, la stagione di prosa si apre con “La cena dei cretini”

Foligno, la stagione di prosa si apre con “La cena dei cretini”

Pubblicato il 23 Novembre 2017 15:57

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

“Rhapsody in blue”: Marco Scolastra e la Filarmonica di Belfiore aprono “eVenti d’estate”

Il concerto inaugurale è in programa sabato 20 luglio alle 21 nella splendida cornice di Villa Fabri di Trevi. In programma la musica di Gershwin, Bernstein, Marquéz e una dedica speciale ai cento anni del capolavoro suonato per la prima volta a New York

Poreta brucia ancora: persi 120 ettari di bosco. Ci sono due denunce

L’ipotesi è che a provocare l’incendio sia stata una mietitrebbia impiegata nella lavorazione di un campo di farro: le indagini affidate ai carabinieri forestali. Oltre alle squadre di terra, in volo tre canadair e un elicottero

Vaccino anti papilloma, l’Umbria amplia il servizio gratuito

A essere interessate dal provvedimento le donne di 29 e 30 anni. Dalla Regione 400mila euro in più per prevenire incidenza dei tumori e altre patologie HPV correlate

Si apre con un grande classico la nuova Stagione di prosa folignate. Sabato 25 novembre, infatti, al Politeama Clarici andrà in scena “La cena dei cretini”, commedia francese che da più di vent’anni affascina gli spettatori di tutto il mondo. Ad interpretare i due protagonisti saranno Nicola Pistoia e Paolo Triestino, due artisti ormai noti, che per la prima volta si approcciano ad un lavoro di un autore d’oltralpe. Ad affiancarli saranno altri brillanti attori come Simone Colombari, Maurizio D’Agostino, Loredana Piedimonte e Silvia Degrandi. La commedia racconta di un gruppo di ricchi borghesi parigini, che settimanalmente organizza una cena alla quale ognuno di loro invita un “cretino”. Il migliore vince la serata. Da lì si succedono gag e malintesi capaci di trasportare il pubblico, e situazioni paradossali che i protagonisti saranno costretti a vivere. L’ironia con la quale Francis Veber analizza la nostra società è capace di mostrarci il lato “cattivo” di ognuno di noi, ma allo stesso tempo diverte in maniera intelligente. Le prenotazioni sono effettuabili telefonando al Botteghino Telefonico Regionale, chiamando il numero 075/57542222, tutti i giorni feriali dalle 16 alle 20. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita. È possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it.

Articoli correlati