12.3 C
Foligno
martedì, Aprile 16, 2024
HomeCronacaSpacciatore nonostante i domiciliari: in manette 39enne di Nocera Umbra

Spacciatore nonostante i domiciliari: in manette 39enne di Nocera Umbra

Pubblicato il 11 Dicembre 2017 15:41

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

In centinaia per dire “no” ai motori sui sentieri

La manifestazione, organizzata dal Cai della regione Umbria, ha coinvolto numerosi cittadini e alcuni esponenti delle istituzioni, che hanno ribadito la contrarietà all’emendamento che liberalizza il transito dei veicoli in montagna

Passaporti, anche a Foligno scattano le nuove modalità

Da mercoledì 17 aprile le prenotazioni, effettuabili solamente online, vedranno gli uffici del commissariato aumentare la loro disponibilità per quanto riguarda giorni e orari. Ecco come fare

Il vino che fa bene all’arte: duemila bottiglie Caprai restaureranno la chiesa di Bevagna

Torna l'iniziativa del produttore montefalchese in favore dei beni culturali del territorio. La speciale etichetta è disegnata dal maestro Luigi Frappi

Il continuo andirivieni di persone ha insospettito i carabinieri di Nocera Umbra, che hanno così deciso di monitorare la situazione. In questo modo sono riusciti a mettere a segno un importante colpo nella lotta al traffico di stupefacenti, facendo finire in manette un 39enne del posto, gravato da numerosi precedenti penali per spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione al fine di spaccio. Reati per i quali stava già scontando una condanna ai domiciliari. Nonostante la misure restrittiva, però, si è scoperto come l’uomo continuasse con la sua attività di spaccio. Ad interromperla bruscamente l’intervento dei militari della stazione nocerina, dopo che avevano visto uscire dall’abitazione del 39enne un noto assuntore. Da lì il blitz all’interno dell’appartamento del nocerino, dove sono stati rinvenuti e sequestrati dai militari circa 10 grammi di cocaina, già suddivisa in dosi per essere ceduta agli acquirenti, e 12 di marijuana, nonché un bilancino di precisione. Durante le operazioni è stata trovata anche un’arma da caccia non regolarmente denunciata, poi posta sotto sequestro. Per l’uomo è scattato l’arresto e dopo la celebrazione del rito direttissimo, avvenuta al Tribunale di Spoleto, il giudice ha stabilito nei confronti del 39enne la misura cautelare della detenzione in carcere.

Articoli correlati