23.2 C
Foligno
lunedì, Aprile 15, 2024
HomeAttualitàFoligno, Mismetti replica alla Uil: “No ad atteggiamenti strumentali”

Foligno, Mismetti replica alla Uil: “No ad atteggiamenti strumentali”

Pubblicato il 11 Febbraio 2018 11:58

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Colpito da infarto, ictus e trombosi guida fino in ospedale, poi crolla nel parcheggio: salvato dai medici

Protagonista dell'incredibile vicenda un 65enne che, impossibilitato a parlare per chiedere aiuto, ha deciso di raggiungere in autonomia il "San Giovanni Battista". Straordinario lavoro di squadra da parte dei medici: gli interventi non hanno avuto complicanze

Elezioni, a Montefalco sarà Alfredo Gentili a sfidare Daniela Settimi

Funzionario giudiziario in pensione, Gentili proviene dal mondo dell'associazionismo e punterà a “generare un necessario e proficuo cambiamento”

A Nocera Umbra tante iniziative per ricordare Fulvio Sbarretti e Augusto Renzini

In occasione dell'ottantesimo anniversario delle due Medaglie d'oro assegnate ai carabinieri, la città delle acque ha organizzato un fitto programma che durerà fino al prossimo mese di novembre

L’amministrazione comunale di Foligno non ci sta e replica alle dichiarazioni del segretario territoriale vicario della Uil-Fpl, Andrea Russo, che negli scorsi giorni aveva parlato di “sperequazione tra i vari dipendenti”, lamentando anche una chiusura nei confronti delle richieste avanzate dalla Rsu (leggi qui). “Non c’è tensione nei rapporti con la delegazione trattante”, fanno sapere da palazzo Orfini Podestà, annunciando anzi un’imminente convocazione nei prossimi giorni. “Gli accordi, siglati con l’unanimità dei consensi da parte delle organizzazioni sindacali – si legge in una nota inviata dal Comune – hanno portato a progressioni orizzontali per i dipendenti nel 2017, che proseguiranno anche nel 2018”. Per l’amministrazione guidata da Nando Mismetti, quindi, “non è vero che si pensa a mantenere il numero dei dirigenti comunali, che anzi – sottolinea – negli anni è diminuito”. Guardando al 2018, inoltre, delle assunzioni che verranno fatte “sette saranno per dipendenti – sottolineano dal Comune – e due per dirigenti”. Palazzo comunale, dunque, rinvia al mittente le critiche, denunciando un “atteggiamento strumentale ed un comportamento offensivo”. Tra le questioni su cui ribatte, infine, quella per la nomina del nuovo comandante della polizia municipale. “Non c’è stato alcun ritardo nelle procedure per la sostituzione – si legge nella nota del Comune – la procedura di mobilità ha portato alla nomina di un comandante che poi ha rinunciato. E ora si sta procedendo al concorso pubblico con le prove scritte che si sono svolte in questi giorni”.

Articoli correlati