18.9 C
Foligno
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeEconomiaFertitecnica Colfiorito tra i 100 Ambasciatori Nazionali per la crescita del territorio

Fertitecnica Colfiorito tra i 100 Ambasciatori Nazionali per la crescita del territorio

Pubblicato il 18 Gennaio 2020 14:48 - Modificato il 5 Settembre 2023 14:11

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Dopo otto anni di stop riapre l’Osservatorio astronomico di Foligno

Giovedì 13 giugno alle 21 la realtà che si trova all'interno della Torre dei Cinque Cantoni dedicherà una serata alla Luna per festeggiare il ritorno alla normalità

Cannara ricorda Valter Baldaccini con l’intitolazione dello stadio

La cerimonia, nel decennale della sua scomparsa, è in programma per sabato 15 maggio e sarà seguita da un torneo internazionale di calcio che vedrà sfidarsi otto squadre composte da clienti storici di UmbraGroup e dal Cluster regionale dell’aerospazio

Università, a Foligno un master su alimentazione e gastronomia

Promosso dall'Unipg in collaborazione con il Centro studi di via Oberdan, il corso prende spunto anche dall'esperienza de I Primi d'Italia. Mantucci: “Occasione significativa”

Un nuovo prestigioso riconoscimento si aggiunge alla già lunga lista di risultati positivi portati a casa con sempre più frequenza da Fertitecnica Colfiorito. Questa volta l’azienda umbra leader del mercato dei legumi secchi, cereali e semi è stata annoverata tra i “100 Ambasciatori Nazionali”.

Si tratta di un progetto editoriale dedicato ad aziende, Comuni, enti, associazioni e istituti con contribuiscono, con la loro attività quotidiana, alla crescita e la tutela del territorio. “100 Ambasciatori Nazionali” è, infatti, un volume in edizione limitata, curato dalla casa editrice Rde, in cui i protagonisti raccontano mission, attività e progetti realizzati con l’obiettivo di tutelare e valorizzare le proprie radici. Eccellenze con lo sguardo rivolto al progresso, nel rispetto della natura e del territorio.

Come Fertitecnica Colfiorito, appunto, che lo scorso giovedì 16 gennaio è stata premiata a Roma, a palazzo Madama, nel corso di una cerimonia che si è svolta alla presenza di autorità e giornalisti. Ad inserire l’azienda umbra nella rosa di nomi del progetto un Comitato d’onore presieduto dal regista Carlo Verdone e composto da illustri personalità e rappresentanti di importanti enti e istituzioni nazionali, che ha riconosciuto in Fertitecnica il contributo dato negli anni, “all’innovazione e allo sviluppo socio-economico del territorio”. 

“È un onore per noi ricevere questo premio – ha commentato il vicepresidente di Fertitecnica Colfiorito, Luca Mattioni -. Abbiamo sempre intrapreso un approccio di crescita con rispetto, che vuol dire benefici per tutto il territorio di cui portiamo il nome, dallo stimolo dell’attività agricola sostenibile alla tutela della biodiversità, con la costruzione di un benessere condiviso. Un modello – ha concluso Mattioni – che dal nostro territorio abbiamo via via replicato su scala maggiore, che ci porta oggi ad avere filiere di valore che in tutta Italia e in tutto il mondo”.

“Essere qui oggi – gli ha fatto eco il direttore generale di Fertitecnica, Alessio Miliani – è per noi, e per me personalmente, un grande onore, un riconoscimento per l’impegno che mettiamo nel nostro lavoro e per ciò che abbiamo costruito negli anni difendendo le nostre radici e valorizzando l’eccellenza nel rispetto della legalità, con lo sguardo sempre rivolto al futuro. Gradualmente, anticipando e soddisfacendo le esigenze dei consumatori, in quella che noi chiamiamo Innovazione Fluida. Un risultato sempre in evoluzione, possibile grazie alla nostra rete di relazioni con partner, fornitori, università che costituiscono la nostra ricerca & sviluppo diffusa”.

In occasione della cerimonia capitolina, l’azienda di Colfiorito ha ricevuto il simbolico riconoscimento di “Ambasciatore Nazionale” per aver saputo difendere le proprie radici e aver contribuito ad un sano progresso della terra da lasciare in eredità alle future generazioni.

Articoli correlati