12.9 C
Foligno
sabato, Maggio 18, 2024
HomeEconomiaFertitecnica Colfiorito e FAO insieme per il “Social Hackaton Umbria”

Fertitecnica Colfiorito e FAO insieme per il “Social Hackaton Umbria”

Pubblicato il 26 Maggio 2021 12:10 - Modificato il 5 Settembre 2023 12:23

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Terzo polo Foligno-Spoleto, il ministro: “Razionalizzazione fondamentale”

Il titolare alla Sanità, Orazio Schillaci, ha visitato alcune strutture sanitarie dell'Umbria: il tuor ha riguardato in particolar modo il “San Giovanni Battista” e il “San Matteo degli Infermi”. Nella città Ducale contestazione all'esterno dell'ospedale

L’Acf Foligno fa chiarezza sull’accordo con il Foligno Calcio e guarda al futuro: “Idee chiarissime”

In una conferenza stampa, il presidente Paolo Zoppi ha risposto al numero uno dei Falchetti, che pochi giorni fa aveva annunciato di non voler “lasciare” la sua società a quella appena approdata in serie D

Conte a Foligno: “Abbiamo bisogno di amministratori locali che facciano il bene comune”

Venerdì mattina l’arrivo in città per sostenere la candidatura a sindaco di Mauro Masciotti per la coalizione progressista. Dal presidente del Movimento 5 stelle l’appello ad andare a votare: “L’astensionismo fa male perché lascia prosperare certa politica”

Fertitecnica Colfiorito FAO collaborano all’organizzazione del “Social Hackathon Umbria 2021” che, dopo una pausa dovuta alla pandemia, torna dal 1° al 4 luglio con un’edizione incentrata sulla sostenibilità. L’azienda umbra – leader nel mercato dei legumi secchi, cereali e semi – e l’Agenzia delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura rinnovano una sinergia ormai consolidata, partecipando alla realizzazione dell’evento di co-creazione digitale incentrato sui 17 obiettivi ONU per lo sviluppo sostenibile, che quest’anno si svolgerà nell’area del Parco di Colfiorito.

L’iniziativa prevede una quattro-giorni di hackathon, workshop, mostre e laboratori incentrati sullo sviluppo delle competenze digitali di giovani e adulti.

Gruppi provenienti da tutta Europa si sfideranno su quattro tematiche lanciate dal team di Fertitecnica Colfiorito, per dare risposte tecnologiche a problemi di gestione e comunicazione legati alla sostenibilità e riassunti negli ambiti #zerohunger, #zerowaste, #zeroimpact e #zeroignorance.

A differenza della maggior parte degli hackathon, che sono solitamente rivolti ad esperti IT e basano la loro strategia di marketing sulla disponibilità di premi in denaro o sull’accesso a programmi di accelerazione del business, un social hackathon è caratterizzato dal protagonismo e dalla collaborazione di persone che hanno un basso livello di competenze digitali e partecipano all’hackathon con ruoli diversi, ma tutti con l’aspettativa di imparare nuove competenze divertendosi e contribuendo allo sviluppo di una soluzione digitale ad impatto sociale” spiega Annamaria Pastore, funzionario FAO per i partenariati, che ha avviato la collaborazione con Fertitecnica Colfiorito nel 2016.

Basandosi sull’obiettivo condiviso con l’azienda di promuovere l’accesso di piccoli agricoltori al mercato – laddove condizioni economiche, svantaggio sociale e scarso accesso alle conoscenze sono ostacoli che non possono superare da soli – la FAO parteciperà all’evento attraverso la propria presenza nella giuria dell’hackaton, nonché nella promozione dei progetti che vinceranno il titolo di “Miglior progetto per lo sviluppo sostenibile”.

La nostra collaborazione peer-to-peer con la FAO – sottolinea Alessio Miliani, direttore generale di Fertitecnica Colfiorito – mira a promuovere una crescita per tutti, basata sulla creazione di valore, strutturata nei seguenti quattro punti: cause related marketing, ricerca e innovazione, condivisione delle conoscenze al fine di sviluppare le capacità dei piccoli produttori oltre che di promozione e comunicazione, per sensibilizzare sui temi della perdita e dello spreco alimentare. Abbiamo sempre riconosciuto il ruolo centrale che i giovani giocano nell’attuazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile e vogliamo incoraggiare il loro impatto. Abbiamo quindi voluto fortemente utilizzare questo social hackathon, inserendolo all’interno del Memorandum of Understanding con FAO, perché pensiamo che questa sia una piattaforma perfetta per far sentire la voce delle nuove generazioni su argomenti così importanti per il nostro pianeta e sui quali sono molto sensibili e, soprattutto, per avere il loro fattivo contributo”.

L’iniziativa, promossa dalla European Grants International Academy Srl (EGInA Srl), agenzia folignate di formazione e società di consulenza nel campo dei finanziamenti europei, negli ultimi quattro anni ha coinvolto un numero crescente di partecipanti. “Ripartiamo fiduciosi e con collaborazioni di alto profilo – dichiara Altheo Valentini (EGInA Srl) – forti della rete che abbiamo costruito in anni di progetti e di lavoro nelle scuole. Il Social Hackaton Umbria è un appuntamento importante per il nostro percorso, che include attività di formazione, capacity building e networking.”

Il bando per le idee di co-creazione digitale per lo sviluppo sostenibile è stato lanciato in tutto il mondo ed è aperto alle organizzazioni della società civile, tra cui ONG, associazioni no profit e qualsiasi altro tipo di organizzazione pubblica e privata (compresi gruppi informali di giovani sotto i 35 anni di età) che lavora o sostiene il terzo settore e la società in generale. “Siamo fieri di essere riusciti a coinvolgere un ente prestigioso come la FAO per questo evento”, aggiunge Michele Santilocchi, responsabile marketing di Fertitecnica Colfiorito: “È il risultato di un lungo lavoro, che siamo sicuri contribuirà non solo al prestigio dell’iniziativa e di tutto il nostro territorio, ma risulterà anche in strumenti digitali concreti per sostenere e comunicare efficacemente gli obiettivi di sviluppo sostenibile”.

Questi obiettivi – afferma Erik VanIngen, Consulente digitale della FAO e membro della giuria – rappresentano tendenze universali e inclusive che riflettono le principali sfide di sviluppo per l’umanità e che sono al centro del mandato della FAO. Attraverso il nostro lavoro comune, stiamo operando per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile per garantire mezzi di sussistenza sostenibili, pacifici e prosperi per tutti, ora e per le generazioni future”.

Articoli correlati