18.9 C
Foligno
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeCulturaBevagna, i bambini del centro estivo “L’Aiso d’estate” raccontano l’avventura educativa

Bevagna, i bambini del centro estivo “L’Aiso d’estate” raccontano l’avventura educativa

Pubblicato il 2 Settembre 2021 11:07 - Modificato il 5 Settembre 2023 11:54

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Dopo otto anni di stop riapre l’Osservatorio astronomico di Foligno

Giovedì 13 giugno alle 21 la realtà che si trova all'interno della Torre dei Cinque Cantoni dedicherà una serata alla Luna per festeggiare il ritorno alla normalità

Cannara ricorda Valter Baldaccini con l’intitolazione dello stadio

La cerimonia, nel decennale della sua scomparsa, è in programma per sabato 15 maggio e sarà seguita da un torneo internazionale di calcio che vedrà sfidarsi otto squadre composte da clienti storici di UmbraGroup e dal Cluster regionale dell’aerospazio

Università, a Foligno un master su alimentazione e gastronomia

Promosso dall'Unipg in collaborazione con il Centro studi di via Oberdan, il corso prende spunto anche dall'esperienza de I Primi d'Italia. Mantucci: “Occasione significativa”

Un luogo tra leggenda e natura per costruire un immaginario fantastico. Uno specchio d’acqua a Bevagna, l’Aiso, collegato al poco distante Aisolo da un lungo canale, che, tra agosto e settembre, è stato e sarà fil rouge della prima edizione del centro estivo “L’Aiso d’Estate”. Un progetto pensato in ottica di inclusività che permette a bambini dai 9 ai 14 anni di trascorrere giornate di attività ricreative a contatto con la natura e alla scoperta dell’ambiente attraverso la creatività digitale, le arti visive e non solo. Molti i racconti e le storie circa questa particolare area, lette, ascoltate, raffigurate ed illustrate usando immagini, erbe selvatiche, corteccia, rami, foglie di alberi secolari. Tutto, come detto, per costruire un immaginario fantastico e perturbante che, attraverso l’arte terapia, tra colore, forma e materia, ha tracciato il percorso di apprendimento e sperimentazione di bambini e bambine dei territori di Bevagna e Foligno. Protagonisti, questi, della prima edizione del centro estivo “L’Aiso d’estate”, promosso dal Centro Sociale di Capro con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno e la collaborazione degli arteterapeuti del Centro Atlas Onlus Officina della Creatività, insieme al team transdisciplinare di European Grants International Academy e Crhack Lab Foligno 4d. Saranno gli stessi giovani partecipanti che, venerdì 3 settembre alle 12 in piazza Filippo Silvestri a Bevagna, tradurranno in parole la loro avventura educativa con una primissima restituzione pubblica curata dal Centro Atlas Onlus Officina della Creatività. Un’esperienza da raccontare, la loro, vissuta, dunque, a contatto con un luogo avvolto da misteri e leggende. In particolare, “L’Aiso d’estate” è un progetto firmato Centro Sociale di Capro, Comune di Bevagna, Istituto Comprensivo Bevagna-Cannara, Agape Teatro, Associazione Bocciofila Città di Bevagna ed Associazione Umbra per la lotta Conto il Cancro (Aucc).

Articoli correlati