24.8 C
Foligno
domenica, Maggio 26, 2024
HomeAttualitàDopo il successo delle Gaite, l’estate di Bevagna continua a suon di...

Dopo il successo delle Gaite, l’estate di Bevagna continua a suon di appuntamenti

Pubblicato il 1 Luglio 2022 09:53 - Modificato il 5 Settembre 2023 10:54

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

“Anziani allontanati dal comizio e identificati”: “giallo” sul comizio elettorale

Il fatto, che stando a quanto riportato da Uniamo Foligno sarebbe accaduo a Belfiore durante l'incontro elettorale del centrodestra, avrebbe riguardato due rappresentanti dell'Us Belfiore che chiedevano la sede per l'associazione: “Il sindaco condanni l'episodio”

Via Flaminia Antica, scuole protagoniste

Il progetto ideato dal Club per l'Unesco di Foligno e Valle del Clitunno ha visto il coinvolgimento di tantissimi istituti del territorio, che hanno approfondito la storia della via di comunicazione romana

Quintana, ecco il palio della Sfida firmato da Mirabella

Il trentaseinne originario di Enna ha firmato il drappo presentato nel corso della Cena Grande e realizzato in collaborazione con Massimo Fiordiponti, storico quintanaro che ha curato la parte sartoriale

Il Mercato delle Gaite, appena andato con successo in archivio, ha fatto da apripista all’estate di Bevagna. Un’estate con tante altre iniziative pronte ad animare il borgo e ad attirare sempre più visitatori. Di questo ed altro abbiamo parlato con il sindaco Annarita Falsacappa che, intervenuto a Rgunotizie, e prima di entrare nel dettaglio degli appuntamenti estivi bevanati, è partito col fare un bilancio delle Gaite 2022, tornate dopo due anni di stop da pandemia. Il primo cittadino parla di vero “pienone nel paese” e di tante persone “che hanno vissuto a pieno ed apprezzato la magia delle ricostruzioni medievali proprie della manifestazione”. Soddisfatta l’amministrazione comunale, soddisfatti i tanti volontari, “che come sempre – evidenzia il primo cittadino – si impegnano in modo encomiabile”. Un impegno non da poco, quello profuso in particolare quest’anno, per rimettere in moto la macchina delle Gaite, ferma, o quasi, da due anni. Sì, perché la pandemia non aveva permesso lo svolgimento nel format classico, sostituito, piuttosto, da appuntamenti “in pillole” che, per modalità, meglio si sposavano con le normative anticontagio. “Ripartire è stato importante – evidenzia Falsacappa – perché solo con il format tradizionale ci si può realmente immergere nell’atmosfera medievale che tanto ci mancava”.

Ma se il sipario sulle Gaite è ormai calato domenica scorsa, quello sull’estate di Bevagna inizia ora ad alzarsi, anche grazie al lavoro del settore cultura guidato dall’assessore Marco Gasparrini. “Sarà una bella stagione all’insegna delle eccellenze enogastronomiche del territorio – annuncia Falsacappa –. Non solo – aggiunge -, abbiamo elaborato un programma con diversi itinerari guidati, anche trekking, dentro e fuori le mura del centro storico e, da metà luglio fino a tutto agosto, tonerà pure il ‘cinema in piazza’”. Nel cartellone estivo, spazio poi al festival della chitarra nel mese di agosto, al concerto di lirica “La Cenerentola” di Rossini e alle sagre nelle frazioni. Insomma, tante le iniziative che allieteranno Bevagna e tra le quali non mancherà, a fine agosto, la settima edizione di “Comiciak, festival della commedia all’italiana”.

“Vogliamo promuovere Bevagna anche come città del cinema – commenta a tal proposito il sindaco – da sempre apprezzata da importanti registi, si veda Pupi Avati, che la scelgono come set per i loro film”. Cinema, Gaite, tradizione, territorio, ma anche siti archeologici e poli artistici, insomma, gli ingredienti con cui si vuole promuovere il borgo. “Il Comune – conclude in questo senso Falsacappa – punta molto sul turismo raccogliendo ottimi risultati”. Stando a quanto riferito dal sindaco, infatti, lo scorso anno Bevagna ha registrato un numero incredibile di visitatori, il più alto tra i Comuni dell’Unione Tos.

Articoli correlati