29.9 C
Foligno
mercoledì, Luglio 17, 2024
HomeCulturaAl Mercato delle Gaite il prestigioso Premio Francovich

Al Mercato delle Gaite il prestigioso Premio Francovich

Pubblicato il 3 Marzo 2023 10:18 - Modificato il 5 Settembre 2023 10:10

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Ai domiciliari per spaccio di droga, evade: 21enne portato in carcere 

Inasprimento della misura cautelare per un giovane straniero che non ha rispettato il provvedimento a suo carico. Beccato in giro dagli agenti del Commissariato di Foligno, è stato deferito all’autorità giudiziaria: per il ragazzo si sono spalancate le porte di Maiano

Svincolo di Scopoli, Quadrilatero approva progetto definitivo. Melasecche ironico: “Storia da film”

La ricerca di ordigni bellici e di reperti archeologici si è conclusa positivamente, dando esito negativo. Prima del progetto esecutivo mancano ancora dei passaggi burocratici e, nel frattempo, l'assessore regionale punzecchia il centrosinistra

Montefalco perde un medico di base. Il Comune scrive all’Usl 2: “Disagi per i cittadini”

In una nota diffusa sui social, l'amministrazione interviene sulla fine della convenzione con il dottor Massimo Pucci. I dottori presenti nel borgo non riuscirebbero a coprire i pazienti rimasti “scoperti”

Al Mercato delle Gaite di Bevagna e al suo Circuito dei Mestieri medievali la decima edizione del Premio Francovich. “Una notizia – dicono dal Mercato – che fa piacere ed inorgoglisce”. Il riconoscimento viene assegnato da una giuria di esperti,che ha selezionato la manifestazione umbra accanto ad altri cinque siti riconosciuti di interesse nazionale, ma anche da molti appassionati che hanno votato e che hanno permesso al Mercato delle Gaite di guadagnare il primo posto. Il premio fu istituito dalla SAMI (Società degli Archeologi Medievisti Italiani) nel 2013, per ricordare l’operato del professor Riccardo Francovich, con l’intenzione di premiare il museo o il parco archeologico italiano che “rappresenti la migliore sintesi fra rigore dei contenuti scientifici ed efficacia nella comunicazione degli stessi verso il pubblico dei non specialisti”. Bevagna e il Mercato delle Gaite hanno concorso accanto a Brescia e il Museo di Santa Giulia, Fasano e il Parco Rupestre Lama d’Antico, Firenze e il Museo dell’Opera del Duomo, Milano con la Chiesa inferiore di San Sepolcro e infine Positano con il Museo Archeologico Romano Santa Maria Assunta. Ora, accanto ai “riconoscimenti giornalieri”, ovvero quelli che bambini, docenti, turisti, appassionati di storia regalano quotidianamente con il loro stupore, il loro interesse, il loro apprezzamento, accanto alle numerose presenze che accompagnano la Primavera Medievale e il Mercato delle Gaite, la manifestazione può vantare un premio prestigioso che riconosce la qualità del lavoro, la passione e la dedizione di tutto il popolo delle Gaite per la propria festa. La commissione giudicatrice, presieduta da Paul Arthur (presidente SAMI, professore di Archeologia medievale, Università Salento), è composta da: Angela Borzacconi (direttore Museo Archeologico Nazionale, Cividale), Giovanni Floris (giornalista e conduttore televisivo), Luigi La Rocca (direttore generale Archeologia, belle arti e paesaggio, Mic), Gabriella Picinni (professore di Storia Medievale, Università di Siena), Piero Pruneti (direttore di Archeologia Viva), Marco Valenti (professore di Archeologia Medievale, Università di Siena).

Articoli correlati