10.8 C
Foligno
domenica, Maggio 26, 2024
HomePoliticaBando elisoccorso, Coletto: "La Procura farà chiarezza, possibile azzeramento delle prove"

Bando elisoccorso, Coletto: “La Procura farà chiarezza, possibile azzeramento delle prove”

Pubblicato il 29 Novembre 2023 17:16

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Foligno, aggredisce i poliziotti intervenuti per sedare la lite

La polizia ha arrestato un trentatreenne per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. L'episdio è avvenuto nella serata di venerdì 24 maggio in un'abitazione del centro storico

“Dillo con un fiore”, Regione Umbria e Slovenia insieme per coltivare la biodiversità

In regione sono oltre 3.500 gli apicoltori per un totale di 50mila alveari. In un incontro a Villa Umbra azioni ed esperienze per tutelare le api e salvaguardare gli ecosistemi

A Spello un weekend all’insegna della stand-up comedy, danza e musica con Strabismi

Decima edizione per la rassegna che vede alla direzione artistica Alessandro Sesti, nata con il duplice obiettivo di dare spazio e sostenere i giovani artisti ed al contempo riavvicinare il pubblico al teatro

“L’Azienda ospedaliera sta valutando tutte le opportunità, ma ci sentiamo estremamente tranquilli in quanto è in corso un’indagine della Procura che farà totale chiarezza e sancirà il percorso più corretto e l’eventuale azzeramento totale delle prove, con una ripresa del percorso con criteri diversi”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Salute, Luca Coletto, rispondendo al consigliere Pd, Tommaso Bori, sulle irregolarità nello svolgimento dell’avviso pubblico per il servizio di elisoccorso della Regione Umbria. Il dibattito durante il consueto “Question time” di palazzo Cesaroni. Prendendo la parola, Luca Coletto ha sottolineato come non si tratti “di un concorso che prevede nuove assunzioni, ma di una selezione interna che è in carico all’Azienda ospedaliera ed è finalizzata alla selezione dei migliori professionisti per l’attività di elisoccorso. Per quanto riguarda le irregolarità riscontrate dalla Commissione – ha aggiunto l’assessore regionale – e la denuncia in Procura non ci sono state segnalazioni dal punto di vista istituzionale alla Regione”. Palazzo Donini, quindi, prende “atto di quanto relazionato dall’Azienda circa l’azzeramento della seconda prova che aveva destato perplessità ed eventuali ‘irregolarità’, azzerate con la riconvocazione della stessa che si è conclusa, senza problematica, lo scorso 13 novembre”. L’assessore Coletto ha quindi sottolineato l’importanza di “procedere celermente per la definizione delle squadre per l’elisoccorso, ma – ha concluso – rimaniamo in attesa delle determinazioni della Procura della Repubblica sull’indagine in corso, rispetto alle quali ci adatteremo”. Replicando a Luca Coletto, il consigliere Bori, che aveva chiesto chiarimenti sulla posizione della Regione e l’annullamento delle prove per procedere ad un nuovo avviso, ha ribadito la necessità “che vengano selezionate le persone più idonee per ricoprire un servizio della punta più avanzata dell’emergenza/urgenza. Rispetto alla prova selettiva – ha quindi dichiarato – non sono permesse ombre”. 

Articoli correlati