25.1 C
Foligno
venerdì, Aprile 12, 2024
HomeEconomiaSaldi invernali, in Umbria si parte venerdì

Saldi invernali, in Umbria si parte venerdì

Pubblicato il 2 Gennaio 2024 12:32

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Foligno, con il Camper Sanitario visite cardiologiche, odontoiatriche e respiratorie gratuite

Dopo il successo dello scorso anno, torna nel prossimo fine settimana il servizio offerto dal Rotary Club cittadino. Ecco gli orari per poter effettuare il proprio check-up senza prenotazioneIl Rotary Club di Foligno torna in piazza tra i cittadini per offrire a tutti un weekend di prevenzione sanitaria gratuita. Dopo il grande successo riscosso dall’edizione del 2023, che ha permesso di effettuare circa 200 visite, l’appuntamento con il “Camper Sanitario” torna in calendario per sabato 13 e domenica 14 giugno in piazza della Repubblica. L’unità mobile di prevenzione sanitaria sarà aperta sabato 13 dalle 9 alle 12 per lo screening cardiologico gratuito mentre, dalle 15 alle 19, si potrà effettuare lo screening odontoiatrico per valutare le condizioni di salute della bocca: un invito rivolto in particolar modo ai bambini sino a 6 anni per valutare eventuali problemi legati allo sviluppo. Domenica 11 dalle 9 alle 12 al “Camper Sanitario” si potrà effettuare il test spirometrico, particolarmente utile per individuare problematiche respiratorie. L’iniziativa si svolge con il patrocinio del Comune di Foligno e della Usl Umbria2 in collaborazione con “Amici del Cuore Valle Umbra”, per promuovere al meglio la salute dei cittadini attraverso la prevenzione. Il Rotary Club di Foligno invita dunque la cittadinanza a partecipare: non sono necessarie prenotazioni.

Cannara, anziana derubata dalla ex badante

I carabinieri hanno denunciato una 33enne moldava, “sparita” dall'abitazione della donna che assisteva insieme a soldi e gioielli dal valore complessivo di oltre 2mila euro

Rally, la folignate Chiara Galli scalda i motori per il Trofeo Maremma

La driver quest'anno cambia macchina, passando al volante della Renault Clio Rally5 ma rinnovando la collaborazione con il Team PRT. Primo appuntamento della stagione con la Coppa Rally di settima zona

Il rinvio richiesto non è arrivato, ma i commercianti si dicono pronti. Così come in tutte le regioni d’Italia (eccezion fatta per la Valle d’Aosta), anche in Umbria venerdì 5 gennaio partiranno i saldi invernali. Secondo le stime dell’Ufficio Studi Confcommercio, ogni persona spenderà circa 137 euro, per un giro di affari di 4,8 miliardi di euro, che coinvolgerà quasi 16 milioni di famiglie italiane. Carlo Petrini, presidente di Federmoda Umbria Confcommercio, sottolinea che “i dati dell’Ufficio Studi evidenziano una tenuta della propensione al consumo degli italiani, nonostante l’anno difficile che abbiamo lasciato alle spalle”.

“I saldi invernali, anche quest’anno, rappresentano un’eccezionale opportunità per i consumatori che potranno trovare nei negozi di moda un vasto assortimento di prodotti di qualità a prezzi molto convenienti – commenta Petrini -. Come Federmoda Umbria possiamo registrare che non c’è stato il posticipo dell’inizio dei saldi di almeno 15-20 giorni che noi auspicavamo, ma siamo comunque prontissimi per questo evento così importante per i bilanci delle nostre attività. Siamo consapevoli – conclude Petrini – che il nostro settore rappresenta una componente essenziale della vita economica e sociale delle nostre città e dei nostri borghi; come sempre faremo la nostra parte per rispondere alle esigenze dei nostri clienti”.

 

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI

Cambi: La possibilità di cambiare il capo dopo che lo si è acquistato è generalmente lasciata alla discrezionalità del negoziante, a meno che il prodotto non sia danneggiato o non conforme. In questo caso scatta l’obbligo per il negoziante della riparazione o della sostituzione del capo e, nel caso ciò risulti impossibile, la riduzione o la restituzione del prezzo pagato. Il compratore è però tenuto a denunciare il vizio del capo entro due mesi dalla data della scoperta del difetto.

Prova dei capi: Non c’è obbligo. È rimesso alla discrezionalità del negoziante.

Pagamenti: Le carte di credito devono essere accettate da parte del negoziante e vanno favoriti i pagamenti cashless.

Prodotti in vendita: I capi che vengono proposti in saldo devono avere carattere stagionale o di moda ed essere suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti entro un certo periodo di tempo.

Indicazione del prezzo: Obbligo del negoziante di indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e, generalmente, il prezzo finale. In tutto il periodo dei saldi il prezzo iniziale sarà il prezzo più basso applicato alla generalità dei consumatori nei 30 giorni antecedenti l’inizio dei saldi.

Articoli correlati