23.2 C
Foligno
lunedì, Aprile 15, 2024
HomeAttualitàFoligno, al via la seconda edizione del Master in fisioterapia

Foligno, al via la seconda edizione del Master in fisioterapia

Pubblicato il 29 Gennaio 2024 15:41

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Colpito da infarto, ictus e trombosi guida fino in ospedale, poi crolla nel parcheggio: salvato dai medici

Protagonista dell'incredibile vicenda un 65enne che, impossibilitato a parlare per chiedere aiuto, ha deciso di raggiungere in autonomia il "San Giovanni Battista". Straordinario lavoro di squadra da parte dei medici: gli interventi non hanno avuto complicanze

Elezioni, a Montefalco sarà Alfredo Gentili a sfidare Daniela Settimi

Funzionario giudiziario in pensione, Gentili proviene dal mondo dell'associazionismo e punterà a “generare un necessario e proficuo cambiamento”

A Nocera Umbra tante iniziative per ricordare Fulvio Sbarretti e Augusto Renzini

In occasione dell'ottantesimo anniversario delle due Medaglie d'oro assegnate ai carabinieri, la città delle acque ha organizzato un fitto programma che durerà fino al prossimo mese di novembre

Foligno diventa sempre più un punto di riferimento per la fisioterapia. Nel polo universitario di via Oberdan – sede del corso di laurea in fisioterapia e di altri importanti corsi universitari – ha, infatti, preso il via la seconda edizione del Master di primo livello in Fisioterapia in ambito muscolo scheletrico e reumatologico dell’Università di Perugia. Sotto la direzione del professor Domenico Vincenzo Delfino, il Master porta in città oltre 90 tra specializzandi, docenti e tutor provenienti da tutta Italia, offrendo alla città di Foligno un’importante vetrina. Per il secondo anno, dunque, il Centro studi “Città di Foligno”, guidato dal presidente Daniele Mantucci, torna ad ospitare questo percorso accademico altamente specializzato, mettendo a disposizione gli spazi e curando tutti gli aspetti logistici. Spazi che, dall’anno scorso, si sono arricchiti anche di una palestra innovativa, realizzata in primis con l’obiettivo far sì che gli studenti possano mettere in pratica ciò che imparano, ma anche per fornirgli la possibilità di avere a disposizione uno spazio ricreativo. Secondo quanto dichiarato dal coordinatore del Master, il dottor Nazareno Rosi, “sono tanti i giovani colleghi che hanno scelto questa offerta formativa: tante realtà diverse, tante provenienze ed esperienze lavorative differenti – ha spiegato – accomunate dal desiderio di una formazione di eccellenza che, come già sperimentato nella passata edizione, è la giusta sintesi tra evidenze scientifiche e pratica clinica. Una grande responsabilità – ha sottolineato Nazzareno Rosi – attenderà anche quest’anno i 26 docenti e i 27 tutor scelti dall’Ateneo perugino per guidare la formazione dei 36 partecipanti. La realizzazione di questa seconda edizione del Master – ha quindi concluso – non sarebbe stata affatto possibile senza il contributo fondamentale del direttore del Dipartimento di Medicina e Chirurgia, il professor Vincenzo Nicola Talesa, e del direttore del Master, il professor Domenico Delfino, che hanno svolto un lavoro importantissimo insieme ai collaboratori del Dipartimento e dell’Ateneo, oltre chiaramente al vitale contributo dell’amministrazione comunale, senza la quale non si sarebbe potuto mettere in pratica nulla di quanto fatto finora”.

Articoli correlati