7.3 C
Foligno
giovedì, Aprile 25, 2024
HomeAttualitàTorre dei Cinque Cantoni, stanziati altri 52mila euro per il restyling

Torre dei Cinque Cantoni, stanziati altri 52mila euro per il restyling

A stabilire l’incremento di risorse un decreto del commissario alla ricostruzione, Guido Castelli. Il primo finanziamento ammontava a 200mila euro

Pubblicato il 16 Febbraio 2024 12:06

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Foligno, Tari in aumento: 2% in più per le famiglie e 13% per le utenze non domestiche

Le tariffe della tassa sui rifiuti per il 2024 sono state illustrate dall’assessore Ugolinelli nel corso della seduta della prima commissione consiliare. Lunedì 29 aprile il passaggio in consiglio per l’approvazione definitiva

Verso le amministrative: Matteo Salvini primo “big” a Foligno

In vista delle prossime elezioni comunali, il leader leghista farà la sua comparsa all'auditorium “Santa Caterina. Sarà l'occasione per presentare la lista cittadina del Carroccio

Liste d’attesa, la Regione vara un piano da 11,5 milioni di euro

L'investimento servirà per il recupero e il contenimento delle prestazioni sanitarie. Alla Usl 2 dell'Umbria saranno destinati poco più di 2 milioni di euro. Entro metà maggio la verifica delle tempistiche

Assegnati altri 52mila euro per il restauro della Torre dei Cinque Cantoni di Foligno. Questa la decisione di Guido Castelli, commissario straordinario alla Ricostruzione e alla Riparazione Sisma 2016 che mediante il decreto numero 113 del 9 febbraio scorso ha dunque previsto un’integrazione di un’ulteriore somma di denaro, corrispondente a circa il 25% dell’investimento iniziale di 200mila euro, per la ristrutturazione dell’edificio medievale.

Quest’aggiunta di fondi si è resa necessaria per cercare di tamponare gli effetti che l’aumento dei costi delle materie prime hanno prodotto sul costo totale dei lavori attuati dal Comune di Foligno.

“Foligno è un centro che ha dovuto affrontare le conseguenze di due terremoti a distanza di 20 anni – ha affermato il commissario Castelli -, dimostrando una tenace volontà di rialzarsi. Questo intervento, che va a completare il finanziamento dei lavori – ha aggiunto -, è frutto della collaborazione e della dedizione al lavoro della presidente Tesei e dell’Ufficio speciale ricostruzione dell’Umbria, diretto dall’ingegnere Stefano Nodessi Proietti. “Il lavoro – ha quindi concluso Castelli – prosegue nella consapevolezza che il cambio di passo impresso alla ricostruzione non può prevedere rallentamenti”.

Articoli correlati