12.3 C
Foligno
martedì, Aprile 16, 2024
HomeCronacaFoligno, ancora un'aggressione al personale del pronto soccorso

Foligno, ancora un’aggressione al personale del pronto soccorso

L'ennesimo episodio è avvenuto domenica 3 marzo, protagonista un 64enne che è stato rintracciato e denunciato dagli agenti del commissariato di polizia. Nel 2023 in Umbria sono stati 150 i casi di questo tipo

Pubblicato il 11 Marzo 2024 17:23 - Modificato il 12 Marzo 2024 18:02

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

In centinaia per dire “no” ai motori sui sentieri

La manifestazione, organizzata dal Cai della regione Umbria, ha coinvolto numerosi cittadini e alcuni esponenti delle istituzioni, che hanno ribadito la contrarietà all’emendamento che liberalizza il transito dei veicoli in montagna

Passaporti, anche a Foligno scattano le nuove modalità

Da mercoledì 17 aprile le prenotazioni, effettuabili solamente online, vedranno gli uffici del commissariato aumentare la loro disponibilità per quanto riguarda giorni e orari. Ecco come fare

Il vino che fa bene all’arte: duemila bottiglie Caprai restaureranno la chiesa di Bevagna

Torna l'iniziativa del produttore montefalchese in favore dei beni culturali del territorio. La speciale etichetta è disegnata dal maestro Luigi Frappi

Ennesimo caso di minacce al personale del pronto soccorso. Questa volta a farne le spese sono stati gli infermieri del “San Giovanni Battista”, alle prese con un 64enne che pretendeva la somministrazione di un antinfiammatorio. L’episodio risale a domenica 3 marzo, quando l’uomo si è reso protagonista dell’aggressione nei locali del nosocomio cittadino adibiti alle emergenze. Il 64enne, dopo essersi presentato al pronto soccorso, ha preteso la somministrazione del farmaco. Richiesta che, però, ha trovato il diniego del personale in servizio al Triage. Da qui le minacce agli infermieri in servizio. Nonostante i tentativi del personale di riportarlo alla calma, l’uomo classe 1959 ha danneggiato una porta, per poi allontanarsi. Sul posto gli agenti del commissariato di Foligno che, dopo aver acquisito i dati identificativi dell’uomo, lo hanno denunciato per il reato di minaccia. Quello avvenuto negli scorsi giorni è solo l’ultimo caso di minacce e aggressioni al personale medico. Un fenomeno che sta colpendo tutta l’Umbria e che ha toccato diverse volte anche l’ospedale di Foligno. Solamente nel 2023 sono state 150 le aggressioni a danno del personale medico in servizio nelle Aziende sanitarie pubbliche. Da poco l’assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto, aveva incontrato i direttori dei pronto soccorso per studiare insieme le azioni da intraprendere. Un’interlocuzione che sarà portata avanti, così come dichiarato dallo stesso Coletto, al fine di trovare soluzioni a una problematica sempre più attuale.

Fabio Luccioli
Fabio Luccioli
Direttore di Radio Gente Umbra e Gazzetta di Foligno

Articoli correlati