17 C
Foligno
sabato, Aprile 13, 2024
HomeCronacaPolizia ferroviaria in campo per la sicurezza dei viaggiatori

Polizia ferroviaria in campo per la sicurezza dei viaggiatori

Nell’ambito dei controlli negli scali della provincia e a bordo dei convogli, identificate 417 persone e scortati 16 treni. Quaranta i servizi di vigilanza e 8 quelli di pattuglia messi in atto dagli agenti di Foligno e Perugia

Pubblicato il 11 Marzo 2024 15:59 - Modificato il 12 Marzo 2024 15:31

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

La nave di Festa di Scienza e Filosofia verso l’attracco: tocca a Fabbri e Battiston

Ventidue le conferenze in agenda per l’ultima giornata, quella di domenica, ma anche tanti laboratori ed eventi ad attendere il pubblico. A poche ore dalla chiusura superate le 10mila prenotazioni: si sta per chiudere un'edizione straordinaria dedicata al Mediterraneo

Non rispetta la semilibertà: trentacinquenne sconterà i tre anni di pena in carcere

L'uomo originario dell'Ecuador era residente a Spello, ma è stato trovato dai carabinieri ubriaco a Bastia Umbra. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Spoleto

Elezioni, a Campello sul Clitunno il centrodestra sceglie Fabiana Grullini

L'attuale consigliere comunale del Gruppo misto aveva già rivestito il ruolo di assessore nel 2019 con l'attuale giunta guidata da Maurizio Calisti. Le prime parole: "Con me squadra che rappresenta sensibilità e professionalità"

Non si arresta l’attività di monitoraggio dei principali scali ferroviari della provincia di Perugia, delle aree di maggiore affollamento e a bordo dei treni messa in atto dagli agenti della polizia ferroviaria su disposizione del Compartimento Polfer Marche Umbria e Abruzzo. I controlli hanno visto in azione i poliziotti di Foligno e di Perugia. Il bilancio dell’ultima attività è stato di 417 persone identificate, 16 convogli scortati e ancora quaranta servizi di vigilanza negli scali e otto di pattuglia a bordo treno. A disposizione degli agenti anche gli smartphone per il controllo in tempo reale dei documenti e la verifica di persone con precedenti di polizia o sospette. Oltre ad una funzione di deterrenza contro i reati di microcriminalità – danneggiamenti, furti, rapine, accattonaggio molesto, aggressioni ai controllori e ai capo treno -, gli operatori della Polfer hanno anche effettuato servizi antiborseggio durante le fasi di ingresso e discesa dai convogli. Tra le attività effettuate, poi, la vigilanza delle strade ferrate e delle infrastrutture, a tutela delle linee e per evitare danneggiamenti, furti di rame, episodi di imbrattamento e il transito dei pedoni sui binari. Infine, l’iniziativa di sensibilizzazione di cittadini e viaggiatori sui comportamenti scorretti che, spesso, vengono tenuti quando si frequentano le stazioni, come l’attraversamento dei binari o il mancato rispetto delle regole di sicurezza.

Articoli correlati