8.1 C
Foligno
venerdì, Aprile 19, 2024
HomeAttualitàFoligno, grazie ad Agenda Urbana investiti 6,5 milioni

Foligno, grazie ad Agenda Urbana investiti 6,5 milioni

Pubblicato il 13 Marzo 2024 16:11 - Modificato il 14 Marzo 2024 15:32

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Firenze, si conclude l’era Betori: il nuovo arcivescovo è don Gherardo Gambelli

Dopo aver accettato la rinuncia al governo pastorale del cardinale folignate, Papa Francesco ha nominato il suo successore: 55 anni, dal 2011 al 2022 è stato missionario in Ciad. Lo scorso anno il ritorno nel capoluogo toscano come parroco della Madonna della Tosse

“Evento politico” nella sede di Sviluppumbria: Pd e M5S insorgono

I “dem” Meloni e Bori pronti a depositare un’interrogazione in Regione sull’incontro dedicato alla tutela del “made in Italy” promosso da Fratelli d’Italia. A far sentire la propria voce anche il pentastellato De Luca: “Grave sbavatura istituzionale”

Dal Mic quasi 3,5 milioni per l’Umbria: ci sono anche Cannara e Spello

Il Piano triennale per le opere pubbliche interesserà in Umbria ventinove interventi. Dai musei all'archeologia, i fondi non saranno però destinati alle biblioteche

Una programmazione da 6,5 milioni di euro. Sono quelli messi sul piatto dai fondi di Agenda Urbana che, a Foligno, hanno visto realizzati 23 progetti articolati in tre ambiti. Dall’agenda digitale con l’accesso alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione alla mobilità sostenibile e il risparmio energetico, oltre alla tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale. È questo, in estrema sintesi, il lavoro svolto con il finanziamento arrivato dalla Regione Umbria e che ha visto anche una quota (15%) messa a disposizione dal Comune di Foligno. Una città “sempre più a misura di cittadino” come sottolineato dal sindaco Stefano Zuccarini, che in un video ha illustrato il progetto legato alla videosorveglianza cittadina con 104 telecamere che permettono alle forze dell’ordine di lavorare in sinergia. Gli assessori Marco Cesaro, Riccardo Meloni, Decio Barili e Michela Giuliani sono entrati nel dettaglio di alcuni interventi portati avanti. Come quello della digitalizzazione degli uffici, “che ha consentito – ha detto Cesaro – di fare un salto in avanti con i servizi online che viaggiano in modo tempestivo”. Il riferimento è, ad esempio, al Suape. Il vicesindaco Riccardo Meloni, con delega ai lavori pubblici, ha parlato del “potenziamento della rete dei percorsi ciclopedonali, per un totale di 4,6 km percorribili che si inseriscono nella rete ciclabile già esistente”. In più, sono stati installati 1.674 nuovi pali per l’illuminazione pubblica “smart”, che possono essere controllati da remoto. L’assessore alla cultura, Decio Barili, ha messo in evidenza la realizzazione del Museo della Quintana in 4D che ha consentito la spettacolarizzazione del patrimonio culturale legato alla Giostra. L’assessore al turismo Michela Giuliani ha accennato allo sviluppo della app “Divina Foligno” che, accanto ad una nuova segnaletica e a itinerari tematici, ha accompagnato alla scoperta della Foligno dantesca. La app accoglie 260 punti di interesse mappati, raccontati anche tramite audioguide.

Articoli correlati