17 C
Foligno
sabato, Aprile 13, 2024
HomeCronacaMeningite a Bevagna, terminato il tracciamento: profilassi per 30 persone

Meningite a Bevagna, terminato il tracciamento: profilassi per 30 persone

Al momento nessun nuovo caso riscontrato dalla Usl 2. La giovane che ha contratto la malattia si trova attualmente ricoverata a Terni e le sue condizioni di salute sarebbero buone

Pubblicato il 14 Marzo 2024 18:37 - Modificato il 15 Marzo 2024 15:05

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

La nave di Festa di Scienza e Filosofia verso l’attracco: tocca a Fabbri e Battiston

Ventidue le conferenze in agenda per l’ultima giornata, quella di domenica, ma anche tanti laboratori ed eventi ad attendere il pubblico. A poche ore dalla chiusura superate le 10mila prenotazioni: si sta per chiudere un'edizione straordinaria dedicata al Mediterraneo

Non rispetta la semilibertà: trentacinquenne sconterà i tre anni di pena in carcere

L'uomo originario dell'Ecuador era residente a Spello, ma è stato trovato dai carabinieri ubriaco a Bastia Umbra. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Spoleto

Elezioni, a Campello sul Clitunno il centrodestra sceglie Fabiana Grullini

L'attuale consigliere comunale del Gruppo misto aveva già rivestito il ruolo di assessore nel 2019 con l'attuale giunta guidata da Maurizio Calisti. Le prime parole: "Con me squadra che rappresenta sensibilità e professionalità"

Nessun altro caso di meningite riscontrato dopo l’episodio di sepsi batterica che ha interessato una ragazza di Bevagna, dipendente di un bar della città delle Gaite. La notizia era stata diffusa nel pomeriggio di mercoledì 13 marzo dall’Usl Umbria 2, contestualmente all’appello rivolto ai clienti del locale che lo avevano frequentato tra martedì 5 e lunedì 11 marzo a rivolgersi al proprio medico, alla continuità assistenziale o alle aggregazioni funzionali territoriali per avviare la profilassi antibiotica.

Profilassi che ha interessato, in primis, i contatti stretti della donna. Su questo fronte il servizio di Igiene e sanità pubblica dell’Usl Umbria 2 – così come fanno sapere dall’azienda sanitaria locale – ha ultimato l’attività di tracciamento dei contatti stretti, familiari, amici, conoscenti, colleghi di lavoro e circa 30 persone sono state sottoposte a profilassi antibiotica.

Per quanto riguarda la giovane che ha contratto la meningite, invece, si trova attualmente ricoverata all’ospedale di Terni e le sue condizioni di salute, secondo quanto si apprende, sarebbero buone. Intanto l’azienda ospedaliera di Terni ha provveduto a somministrare la terapia antibiotica anche ai contatti ospedalieri della giovane. La contagiosità per la meningite, spiegano comunque dall’Usl Umbria 2, è bassa e i casi secondari sono rari.

Articoli correlati