11.8 C
Foligno
giovedì, Maggio 23, 2024
HomeCronacaCannara, anziana derubata dalla ex badante

Cannara, anziana derubata dalla ex badante

I carabinieri hanno denunciato una 33enne moldava, “sparita” dall'abitazione della donna che assisteva insieme a soldi e gioielli dal valore complessivo di oltre 2mila euro

Pubblicato il 12 Aprile 2024 14:59 - Modificato il 12 Aprile 2024 15:54

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Tornano le Infiorate di Spello tra tradizione e innovazione

Un evento che raccoglie turisti da tutta Italia e che nella “notte dei fiori” coinvolge cittadini di tutte le età. Tra le novità di quest’anno degustazioni floreali, artisti per strada e la partecipazione straordinaria della guardia di finanza

A Foligno la presentazione del libro “A tutto volume” sulla storia di Tommaso Acciarini

L’incontro è in programma per venerdì 24 maggio a palazzo Candiotti. Scritto da Francesca Bugiolacchi, si rivolge agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado per aiutarli a comprendere che tutti possono fare la differenza anche con piccoli gesti

Foligno, si schianta contro il palo della luce e distrugge l’auto

L’incidente nel pomeriggio di mercoledì 22 maggio in via Monsignor Luigi Novarese. Coinvolta una sola vettura, che si è accartocciata su se stessa, con il conducente portato in ospedale per accertamenti: le sue condizioni non desterebbero preoccupazioni

Derubata dalla collaboratrice domestica che la accudiva. È quanto accaduto a Cannara dove, un’anziana, ha denunciato la sparizione di contanti e gioielli in oro per un valore complessivo di oltre 2mila euro. Ad indagare sono stati i carabinieri della locale stazione che hanno denunciato una 33enne moldava per l’ipotesi di reato di furto in abitazione in concorso. I fatti risalgono agli scorsi mesi, quando l’anziana si era accorta del furto all’interno della propria abitazione, denunciando tutto ai militari. I sospetti della donna erano tutti rivolti alla ex badante, “sparita” in contemporanea al denaro e ai monili. La collaboratrice domestica, assunta dai familiari della vittima, nel giro di poco tempo aveva instaurato un rapporto di fiducia con la sua assistita, tanto da venire a conoscenza dei luoghi dove erano custoditi i proventi del furto. Accortasi dell’ammanco, l’anziana ha quindi contattato i carabinieri, fornendo elementi utili a comprovare la responsabilità della 33enne. La stessa che, nel frattempo, si era però resa irreperibile. Le ricerche dei militari sono andate a buon fine quando la badante ha fatto rientro in Italia dalla Moldavia. Rintracciata a Gorizia, i carabinieri le hanno quindi contestato il reato di furto in abitazione in concorso.

Articoli correlati