18.9 C
Foligno
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeCulturaA Foligno nasce “Volevo dirti”, la rivista online del pensiero libero

A Foligno nasce “Volevo dirti”, la rivista online del pensiero libero

Ideato dagli scrittori Alfredo Francesco Caiazzo, Alessandra Squarta e Andrea Antonini, il progetto è stato presentato a palazzo Trinci. "Si rivolge a chiunque desideri riattizzare il braciere del dubbio"

Pubblicato il 23 Maggio 2024 10:46 - Modificato il 23 Maggio 2024 14:28

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Dopo otto anni di stop riapre l’Osservatorio astronomico di Foligno

Giovedì 13 giugno alle 21 la realtà che si trova all'interno della Torre dei Cinque Cantoni dedicherà una serata alla Luna per festeggiare il ritorno alla normalità

Cannara ricorda Valter Baldaccini con l’intitolazione dello stadio

La cerimonia, nel decennale della sua scomparsa, è in programma per sabato 15 maggio e sarà seguita da un torneo internazionale di calcio che vedrà sfidarsi otto squadre composte da clienti storici di UmbraGroup e dal Cluster regionale dell’aerospazio

Università, a Foligno un master su alimentazione e gastronomia

Promosso dall'Unipg in collaborazione con il Centro studi di via Oberdan, il corso prende spunto anche dall'esperienza de I Primi d'Italia. Mantucci: “Occasione significativa”

Alfredo Francesco Caiazzo, Alessandra Squarta e Andrea Antonini hanno presentato a palazzo Trinci “Volevo dirti”, la loro rivista online del pensiero libero. Il 18 maggio scorso, i tre scrittori hanno, infatti, illustrato alla città di Foligno il loro progetto. E lo hanno fatto nel corso di un evento presentato da Emiliano Squarta e che ha visto come madrina dell’iniziativa Ivana Donati, presidente dell’associazione culturale Fulgineamente. A scandire il pomeriggio anche la lettura di alcuni testi inerenti la realtà letteraria presentata, a casa di Anna Tomassetti, Carlo dalla Costa, Loredana Paggi e Riccardo Rufinelli.

“L’idea di ‘Volevo dirti’ – spiega Alessandra Squarta – è nata nel 2019, durante un aperitivo tra amici scrittori, ed è finalmente diventata realtà in questo mese di maggio. È a tutti gli effetti – prosegue – una rivista figlia di un cammino di condivisione e confronto tra tre amici, amanti della forza creatrice della parola, che hanno così voluto dar vita ad una rivista che possa vivere di rappresentazioni poetiche e riflessioni pragmatiche, puntando al sogno che caratterizza il nostro ‘trio’, quello di un mondo privo di barriere di pensiero. La rivista – ha quindi concluso Squarta – si rivolge a chiunque desideri riattizzare il braciere del dubbio, così da non essere semplici spettatori della clessidra del tempo, ma uomini e donne sempre più relazionali e, perché no, dallo sguardo rivolto più spesso alla bellezza dentro e fuori di noi”.

La rivista online è accessibile a tutti, gratuitamente, sul sito www.volevodirti.com.

Articoli correlati