36.3 C
Foligno
mercoledì, Luglio 17, 2024
HomeAttualitàBevagna dà il via alla grande festa del Mercato delle Gaite

Bevagna dà il via alla grande festa del Mercato delle Gaite

Fino al 30 giugno taverne, botteghe dei mestieri, musica e spettacoli di giocoleria. Prevista anche la mostra “Le immagini di un sogno”, Il Mercato delle Gaite nelle foto di Alessandro Bertani, Danilo de Laurentis, Alessandro Firmalli e Stefano Preda

Pubblicato il 18 Giugno 2024 17:43 - Modificato il 19 Giugno 2024 13:10

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

A Foligno prevenzione per oltre 200 cittadini con il “Progetto Cuore”

Un’indagine dell’Istituto superiore di sanità ha coinvolto un campione di folignati, con età compresa tra i 35 e i 74 anni, per valutare il rischio cardiovascolare. L’analisi ha permesso ad alcuni partecipanti di diagnosticare patologie precedentemente sconosciute

Liste d’attesa, calano di 17mila unità le prestazioni in sospeso

Si riduce l’attesa. In base alle rilevazioni emerse dalla...

Eolico, Zuccarini dice “no” all’impianto “Monte Burano”

Il sindaco di Foligno è intervenuto sul progetto presentato da Rwe al Mase da realizzare tra Seggio e Poggio Liè: "Attiveremo tutte le procedure perché venga dichiarata l'incompatibilità". Presa di posizione anche a Trevi, Andreani: "Le nostre montagne non sono in vendita"

Dopo “Il Risveglio di Mevania”, la cerimonia inaugurale che ha dato il via ufficialmente alla 35esima edizione del Mercato delle Gaite con il giuramento del Podestà sugli Statuti e l’ingresso delle arti nella platea magna, Bevagna da domani (19 giugno) si trasforma in un borgo medievale a 360 gradi. Un autentico salto nel tempo che rievoca il periodo tra il 1250 e il 1350 attraverso gli antichi mestieri riproposti con fedeli tecniche e strumenti di lavoro nelle suggestive botteghe medievali incastonate nel cuore della città, e che si possono ammirare all’opera attraverso un piccolo contributo (a seconda che si vogliano vedere 2,4 o 8 mestieri, proposti anche con ingresso promozionale e ridotto). Le botteghe resteranno aperte mercoledì, giovedì e venerdì dalle 21 alle 23.30, sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30, dalle 16 alle 19 e dalle 21 alle 23.30. Senza dimenticare la gastronomia, con i sapori dell’epoca, da gustare nelle quattro taverne delle Gaite (San Giorgio, San Giovanni, Santa Maria e San Pietro), uno dei punti di attrazione di ogni edizione, dove gustare cibi tratti da antichi ricettari. Non solo, anche nei punti ristoro tra vicoli e piazzette caratteristiche, il menu verrà declinato sul filo della tradizione.

Da domani prenderà il via la mostra “Le immagini di un sogno”, Il Mercato delle Gaite nelle foto di Alessandro Bertani, Danilo de Laurentis, Alessandro Firmalli e Stefano Preda, e Scene dal Medioevo. Prolezione delle gare delle quattro Gaite, con apertura dalle 18, presso le Logge del Palazzo dei Consoli. Per giovedì 20 e venerdì 21, è in programma lo spettacolo a cura dei Giullari del Diavolo, “Giullarate medievali”, dalle 21, in piazza Filippo Silvestri. Venerdì 21 laboratorio di introduzione al canto medievale a cura di Cantoria Mevaniae (ore 17.30, presso le Logge del Palazzo dei Consoli. E poi via alla notte in musica con l’esibizione dell’Ensemble strumentale e vocale di musica medievale della scuola primaria Bevagna Cantalupo, a cura della Scuola di Musica Maurizi di Bevagna, laboratorio “La Scatola dei Suoni’ (alle 21), in piazza Filippo Silvestri; “Le tre cipolle” in “Giullarate e canti di antiche corti”, i Trobadores con “Musica vagans” (dalle 21) itineranti per le vie del borgo; il giullare con “De loco in loco errando”, spettacolo di giocoleria e trampoli, dalle 22, in piazza Garibaldi (Gaita San Giovanni). Per consultare il programma completo degli eventi, che potrebbero comunque subire variazioni, visitare il sito ufficiale del Mercato delle Gaite www.ilmercatodellegaite.it o telefonare ai numeri 0742.361847 – 335.5977629, ai quali è possibile prenotare anche gli itinerari guidati “Andar per Gaite”.

Articoli correlati