34.4 C
Foligno
mercoledì, Luglio 17, 2024
HomePoliticaFoligno, l'ultimo scontro tra candidati è sul confronto pubblico

Foligno, l’ultimo scontro tra candidati è sul confronto pubblico

Botta e risposta tra Mauro Masciotti e Stefano Zuccarini. L'esponente del centrosinistra: “Da parte del sindaco pro tempore affermazioni denigratorie inaccettabili”, per il rappresentante del centrodestra “l'assenza è una grave mancanza di rispetto per la città”

Pubblicato il 18 Giugno 2024 18:20 - Modificato il 19 Giugno 2024 14:22

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Eolico, Zuccarini dice “no” all’impianto “Monte Burano”

Il sindaco di Foligno è intervenuto sul progetto presentato da Rwe al Mase da realizzare tra Seggio e Poggio Liè: "Attiveremo tutte le procedure perché venga dichiarata l'incompatibilità". Presa di posizione anche a Trevi, Andreani: "Le nostre montagne non sono in vendita"

Il futuro atterra in UmbraGroup grazie alla sinergia con Airbus

L'azienda folignate alimenta i sistemi del carrello di atterraggio del primo elicottero al mondo, l'H160, che sostituisce i tradizionali sistemi idraulici con degli attuatori elettromeccanici. Ortolani: “Lavorare di squadra è la maniera con cui vogliamo affrontare le sfide mondiali”

Al “Frezzi-Beata Angela” arriva la nuova dirigente: è Maria Marinangeli

Negli ultimi 12 anni alla guida del polo liceale “Mazzatinti” di Gubbio, subentrerà alla professoressa Neri prossima al pensionamento. Cambio ai vertici anche per l’Istituto comprensivo Foligno 1: trasferimento per Paola Siravo, al suo posto Grazia Maria Cecconi

Confronto sì, confronto no. A Foligno l’ultimo motivo di attrito – in ordine di tempo – tra i candidati sindaco è sul “faccia a faccia”. Quello proposto pubblicamente, ad esempio, da Confcommercio, Confartigianato e Cna. Ma anche da diverse associazioni della frazione di Sant’Eraclio. Inviti arrivati a pochi giorni da quel ballottaggio che vedrà sfidarsi alle urne il sindaco uscente Stefano Zuccarini (centrodestra) e Mauro Masciotti (centrosinistra). Nel dettaglio, le associazioni di categoria avevano chiesto un confronto ai due candidati in quanto, si legge in una nota, “gli incontri precedenti, effettuati singolarmente, sono stati insoddisfacenti”. Invito al confronto “vis-à-vis” che Mauro Masciotti ha però respinto, mostrandosi comunque disponibile a incontri separati. Il motivo, già spiegato negli scorsi giorni attraverso un video diffuso sui social, è stato ribadito nel pomeriggio di martedì attraverso una presa di posizione ufficiale. 

LA POSIZIONE DI MASCIOTTI – “Abbiamo già partecipato a due confronti pubblici nelle scorse settimane – scrive Masciotti in una nota -. Dopo di che il sindaco pro tempore Zuccarini ha indirizzato nei miei confronti una serie di pesanti affermazioni denigratorie inaccettabili e che non sto qui a ricordare. Motivo per cui, da settimane ho annunciato che non mi sarei più confrontato pubblicamente con un candidato che usa l’insulto come arma di dialogo e cerca la rissa come forma di confronto. Io sono altro da questo e la mia storia parla per me – prosegue il comunicato diffuso dal candidato sindaco del centrosinistra -. Detto ciò, a seguito delle due ultime richieste di confronto che sono arrivate da alcune associazioni di categoria e da altre del territorio di Sant’Eraclio, ho prontamente risposto attraverso i canali ufficiali sottolineando la mia volontà di partecipare a un dialogo sui temi e sulle proposte insieme a loro attraverso la forma del confronto singolo, ritenendola per giunta quella più adatta per affrontare in maniera concreta le questioni aperte. Abbiamo inviato delle email ufficiali in cui abbiamo dato la nostra disponibilità a un incontro pubblico con queste modalità, ma nessuna delle associazioni ci ha risposto”.

ZUCCARINI INCALZA – Da parte sua, sempre nella giornata di martedì, il candidato del centrodestra Stefano Zuccarini ha detto la sua attraverso un video pubblicato attraverso i social. “Ho deciso di fare questo video – dice l’attuale sindaco nel messaggio registrato – perché in questa campagna elettorale sta succedendo qualcosa di molto particolare. Il candidato sindaco della sinistra, Masciotti, continua a sottrarsi al confronto con il candidato sindaco del centrodestra. Dopo aver rifiutato il confronto con le principali testate giornalistiche e televisive di questa regione, ora rifiuta anche il confronto con le associazioni di categoria e altre associazioni che gli avevano chiesto di confrontarsi con me sui temi più cari alla città. Non posso confrontarmi con una sedia vuota – incalza Zuccarini nel video, indicando una seduta libera vicino a lui –: l’assenza di Masciotti è una grave mancanza di rispetto per la città”.

Intanto questa sera (martedì 18 giugno) è prevista una nuova assemblea da parte del comitato “Variante sud senza segreti” nella frazione di Cave. Incontro al quale sono stati invitati a partecipare sia Stefano Zuccarini che Mauro Masciotti. E, secondo quanto trapela, entrambi saranno presenti all’assemblea.

Articoli correlati