Foligno, la Provincia mette mano alle scuole: lavori allo Scarpellini e al Marconi

Gli interventi riguardano l’adeguamento alle normative di prevenzione incendi. Prima dell'inizio del prossimo anno scolastico lavori di miglioramento sismico anche in altri istituti

L'Ite "Feliciano Scarpellini" di Foligno

Si lavora, a Foligno, sul fronte dell’edilizia scolastica. Tra interventi già in corso ed altri che dovrebbero partire a breve, la Provincia di Perugia va avanti per mantenere fruibili e sicuri gli istituti di propria competenza, dotandoli di spazi adeguati e migliorandoli per ciò che riguarda il risparmio energetico.

In particolare, sono due le scuole su cui l’Ente di piazza Italia sta intervenendo proprio in questo periodo. A cominciare dall’Istituto tecnico economico “Scarpellini”, guidato dalla dirigente scolastica Federica Ferretti. L’immobile di via Menotti, nello specifico, è al centro di alcuni lavori di adeguamento alle normative di prevenzione incendi. Stessa tipologia di interventi anche per la sede distaccata del Liceo scientifico “Marconi”, quella cioè che si trova in via Cairoli. In questo caso, però - secondo quanto reso noto dall’Ente presieduto da Luciano Bacchetta - i lavori, per un ammontare di 100mila euro, sono in corso di affidamento.

Prima dell’inizio del prossimo anno scolastico, in programma per il mese di settembre, verranno inoltre eseguiti - fanno sapere dalla Provincia - tutti i possibili interventi di manutenzione ordinaria e di adeguamento degli spazi, che riguarderanno sia gli immobili di proprietà dell’Ente presenti a Foligno ma anche nel resto del territorio di competenza. Complessivamente si tratta di opere per circa 77 milioni di euro che riguardano - tra l’altro - il ripristino e l’adeguamento degli edifici scolastici danneggiati dal sisma del 2016 per 41,2 milioni; altri interventi di miglioramento e adeguamento sismico per circa 20,3 milioni e lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento alle norme di sicurezza per un importo complessivo di 11,5 milioni.

“Prosegue senza sosta il programma di interventi per riqualificare le strutture scolastiche” dichiarano il presidente Luciano Bacchetta e il consigliere delegato Federico Masciolini, sottolineando come la Provincia abbia in carico, ad oggi, circa 90 edifici, per oltre un milione e 400mila metri cubi, più 10 palestre separate delle strutture e palazzetti dello sport, sedi attualmente di 40 istituzioni scolastiche, distribuite su tutto il territorio. “In questi mesi, oltre a rispondere alle esigenze derivanti dall'emergenza sanitaria - hanno quindi concluso Bacchetta e Masciolini - l’Ente ha portato avanti con determinazione il proprio percorso di interventi ed un'intensa attività di progettazione, che nei prossimi anni permetterà la riqualificazione di gran parti degli edifici scolastici di propria competenza”.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento