Cadavere lungo la ferrovia: bloccata tutta la mattina la tratta Foligno-Spoleto

A scoprire il corpo senza vita di una donna è stato un macchinista, che stava guidando il regionale Roma-Perugia. In corso le indagini della polizia ferroviaria

Binari ferroviari

Saranno le indagini degli agenti della polizia ferroviaria, coordinati dal pm Elisa Iacone, a fare chiarezza sulla morte di una donna, il cui cadavere è stato trovato lungo la ferrovia all'altezza di Madonna di Lugo, a poche centinaia di metri dalla stazione di Spoleto. In queste ore gli inquirenti stanno cercando di ricostruire la morte della donna – la cui identità è ancora sconosciuta -, che potrebbe essere avvenuta domenica notte. La donna potrebbe essere stata colpita (in maniera accidentale o attraverso un suo gesto volontario) da un treno in corsa, senza che il macchinista se ne rendesse conto. Il corpo è stato scoperto lunedì mattina al transito del regionale 2480 Roma-Perugia. Il macchinissta ha fermato il treno, ripartito poi alle 13 con oltre tre ore di ritardo. Traffico sospeso lungo la linea Orte-Foligno-Perugia fino alle 14.15, con Trenitalia che ha messo a disposizione dei viaggiatori degli autobus sostitutivi. In totale sono stati cancellati quattro treni regionali, due hanno riportato un ritardo di 20 minuti ed altri cinque hanno subito limitazioni.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento