Foligno, CasaPound shock: “La Caritas lucra sulla pelle dei disperati”

La sezione folignate del movimento politico prende di mira l'iniziativa in collaborazione con la Quintana. Polemiche sui social

L'ingresso della taverna del Cassero

Tutto nasce da un pranzo, quello organizzato domenica scorsa dalla Caritas di Foligno e dal rione Cassero. Il secondo, dopo quello del Contrastanga, che il popolo quintanaro ha messo in piedi in collaborazione con l'ente caritatevole della diocesi. Una domenica conviviale nella quale il rione di via Cortella ha invitato i bisognosi a condividere un pasto caldo in taverna anziché nella mensa della Caritas, dove quotidianamente si ritrovano per mangiare. Il giorno seguente, e siamo a lunedì, sul profilo della stessa Caritas sono state pubblicate alcune foto del pranzo domenicale. E proprio alcuni di questi scatti sono stati presi di mira da CasaPound Foligno, che le ha riprese, limitandosi a mostrare solamente quelle dove a comparire sono ragazzi di colore. “Secondo voi queste persone scappano dalla guerra?” è la domanda che si pongono da CasaPound. “Smartphone, cuffie e ottimi vestiti, sembrano tutto tranne che persone che scappano da guerra e fame” prosegue poi chi ha realizzato il post. Quanto scritto ha già fatto scoppiare una polemica telematica (dove ad intervenire con amarezza sono stati anche i responsabili del rione Cassero), nella quale in molti hanno già detto la propria. Ed è tra i vari commenti, che arriva anche la frase shock: “Il post – precisa CasaPound – non era contro il Cassero, ma contro la Caritas perché lucra sulla pelle dei disperati”. Affermazioni dure e pesanti che attaccano l'operato dell'ente guidato da Mauro Masciotti. Una realtà che solamente poche settimane fa aveva lanciato un'idea. Quella di coinvolgere le famiglie in difficoltà di Foligno nel tutoraggio dei migranti, per aiutare da una parte i nuclei cittadini attraverso un contributo economico e, dall'altra, evitare il proliferare a livello nazionale di nuove realtà create solo per lucrare sugli incentivi governativi (leggi qui). Insomma, tutto il contrario di quanto sostenuto dai rappresentanti di CasaPound Foligno. Inoltre, tra le foto del pranzo pubblicate dallo stesso movimento politico, sono state tralasciate quelle dove ad essere immortalati sono cittadini italiani e famiglie che quotidianamente si rivolgono alla Caritas. Una “svista” che cambia radicalmente il senso di un'iniziativa che punta ad aiutare tutti, senza nessuna distinzione. Nemmeno a livello fotografico.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento