Foligno, ubriaco aggredisce la polizia e ferisce un agente

L'uomo è stato arrestato dopo una colluttazione con gli agenti che erano intervenuti a seguito di una richiesta d'aiuto arrivata da una donna nella giornata di domenica. Il quarantenne è stato arrestato

Una pattuglia della polizia

Resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Sono queste le accuse con le quali è stato arrestato domenica scorsa a Foligno un ucraino di 40 anni. Tutto è partito da una chiamata di una donna, anch'essa straniera, che ha riferito agli agenti di essere stata aggredita e malmenata dal suo convivente. L'intervento del 118 ed il trasporto al pronto soccorso sono serviti per prestare le prime cure alla donna, con i poliziotti che invece hanno dovuto fare i conti con l'uomo, da tempo residente nel folignate. Ubriaco e con prepotenza, l'ucraino ha prima minacciato e poi aggredito i poliziotti. Ne è scaturita una colluttazione, con gli agenti che sono riusciti ad avere la meglio non senza qualche difficoltà. Nell'intervento, un poliziotto è stato ferito ed è dovuto ricorrere a cure mediche. Per il quarantenne invece è scattato l'arresto. Lunedì la convalida del tribunale di Spoleto con rito direttissimo. L'uomo ora sarà obbligato a non allontanarsi dal Comune di Foligno, senza uscire dalla sua abitazione dalle 21 alle 6 di mattina, ovvero il domicilio nel quale convive con la donna aggredita, che non ha comunque ancora sporto denuncia. In corso ulteriori accertamenti sull'uomo e sulla sua presenza sul territorio italiano.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento